Utente 344XXX
Buonasera, tento di descrivere il mio caso:
ho 62 anni e stante che il mio dentista per la sostituzione del vecchio ponte frontale superiore mi ha presenta dei preventivi contrastanti mi sono incavolato ed ho deciso e sono andato all'estero. Torno ieri ed evidenzio quanto mi è stato riferito dopo un consulto con effettuazione in giornata di panoramica, radiografia e tridimensionale. Il dentista mi ha detto che l'indagine strumentale ha evidenziato la presenza di numerose "cisti" (questo il termine usato) sopra i denti superiori destinate ad intaccare inevitabilmente il tessuto osseo fino alle estreme conseguenze. Mi ha riferito che il caso è molto serio anche perché comunemente un paziente può avere una ciste da rimuovere ma una proliferazione tale è molto rara. Ha proseguito dicendomi che il caso non può essere seguito da un dentista e devo invece ricorrere ad un ospedale per una soluzione chirurgica. Mi ha infine lasciato il cd degli esami da consegnare ai medici dell'ospedale dove mi sarei rivolto. Preciso.. il tutto gratuito e senza velleità di un ritorno perchè mi ha detto che in quelle condizioni non avrebbe fatto alcun ponte non potendone garantire il risultato nel tempo. Preciso inoltre che il colloquio si è svolto con presenza di interprete e quindi riferisco ora quanto ho capito bene. Grande stupore da parte mia perché andato allegramente convinto di migliorare presto e bene il mio aspetto estetico, ritornavo con una grana da risolvere. Mi chiedo poi: ma anche il mio dentista ha fatto solo il mese scorso panoramica e radiografia curandomi poi un granuloma e nello studio medico aveva visto la situazione anche un altro collega. ...possibile che esista una tale diversità di vedute?? Ritengo ora di aver fiducia sia del dentista che mi ha seguito da anni sia del professionista estero che ho conosciuto in un contesto di clinica molto all'avanguardia e con uno staff numeroso. Nel contesto ho anche conosciuto italiani che rientravano molto contenti. Dopo tutta questa premessa chiedo a Lei un parere in tema e se esita ospedale che mi possa ricevere. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
se lei è perplesso io lo sono ancor di più
il rapporto medico deve essere legato alla fiducia nel professionista
la diversità di interpretazioni mi sembra marcatamente evidente
senta un terzo parere
può andare presso la clinica universitaria a lei più comoda intanto
vero è che se la scelta dovesse essere solo legato all'aspetto economico ed all'apparenza della struttura il rischio di sbagliare è evidente
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la Sua gentile risposta, cordialità