Utente 345XXX
Buongiorno,
sono stato operato ad entrambi i polmoni con pleurodesi meccanica causa pneumotorace spontaneo. Purtroppo il pneumotorace si è ripresentato nel polmone di sinistra causando una falda apicale di circa 5 millimetri. Ad oggi sono a quota 4 recidive "minime" per il polmone di sinistra. I medici che mi operarono, dopo aver effettuato le lastre, mi dissero che il reintervento non è neccessario data l'entità minima delle falde, ma anche allo stesso tempo che non è possibile operare in quella zona dato che è molto innervata e con molti vasi sanguigni. Informandomi su altri casi ho notato che molti specialisti consigliano il reintervento. Ovviamente nessuno specialista ha mai visionato le mie lastre se non i dottori che mi operarono, quindi non ho altri pareri specifici per il mio caso ma solo consigli generali.
A questo punto, per quanto possibile per un consulto online, vorrei chiedere a voi se è normale che a un paziente venga detto che non è necessario (e sembra anche che non sia possibile) il reintervento dopo 4 recidive anche se minime (circa 2 all'anno per 2 anni).
Sono molto confuso. Vi ringrazio nel caso voleste schiarirmi le idee.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Denegri
24% attività
0% attualità
8% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
5 millimetri sono una falda apicale minimissima che non necessita di trattamento chirurgico. Comunque siamo sicuri che non sia una falda cronica? Tra una microrecidiva e l'altra ha eseguito radiografie che dimostravano completa riespansione dell'apice polmonare?
Come dice Lei è comunque difficile esprimere un parere senza visione delle lastre. Se riesce ad inviarmene una la guarderò volentieri a andreag.denegri@hsanmartino.it.
Se è possibile me ne invii anche una dove il quadro di pneumotorace è risolto.
Grazie
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la celere risposta.
Non si tratta di una falda cronica, infatti, dopo circa due giorni dall'ultima recidiva feci una radiografia e l'esito fu "polmoni a parete". Purtroppo non dispongo delle lastre dove è presente la falda apicale perchè furono fatte al pronto soccorso. Ho solo a disposizione l'ultima, effettuata in clinica privata, che come le ho detto in precedenza non mostra falde. Provvederò comunque ad inviarla all'indirizzo email da lei indicato. La ringrazio molto per essersi offerto di visionare le radiografie personalmente.
Nel caso queste recidive continuassero anche in maniera minima, c'è il rischio di formazione di una falda cronica? E che cosa potrebbe comportare?

Di nuovo grazie.