Utente 343XXX
Salve a tutti. è ormai giunto il momento di operarmi di cataratta, vorrei avere informazioni sui così detti cristallini hi-tech: quelli cioè modificabili dopo l'impianto, attraverso fasci di luce.
Ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio giovane amico,

il suo vizio di rifrazione?

e’ astigmatico??

e’ miope ?

con la iol vuole vedere bene solo da lontano o anche da vicino?

vuole con il filtro anti UV o anti luce BLUE??

insomma le variabili sono tante...

io uso IOL Zeiss, Hoya, Amo ....Glistening FREE

dipende dal suo occhio e da molti fattori

se vuole le invio presentazioni a congressi internazionali, ma mi pare che la scelta migliore la

fara’ LEI con il SUO chirurgo Oculista
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
Salve, dunque...io ho avuto un distacco di retina, con successivo cerchiaggio e vitreoctomia...adesso sono astigamatico, miope e un pò presbite...il sogno sarebbe, recuperare il più possibile: vedere ad ogni distanza...ora so che anche se il mio occhio è ora anatomicamente perfetto(da oct e visite)..non posso sapere quanto potrò recuperare; ma tutti mi hanno detto che è giunto il momento per la cataratta...il primo oculista mi ha detto che le multifocali le mette solo ai 60enni che non hanno niente da fare...il secondo mi ha parlato delle bifocali..io mi sono informato ed ho trovato questi cristallini hi-tech..purtroppo al contrario di tutti gli altri cristallini non c'è molto, sui pregi ed i difetti, per questo vorrei saperne un pò di più...mi sembra molto buona la possibilità di modellare il cristallino una volta impiantato, .in modo da poter correggere eventuali imprecisioni..ma fino a che punto è valido? E' come un multifocale? non dovrò più cambiarlo? Non riesco a trovare risposte...
Ringrazio anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
l’altro occhio??
[#4] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
Salve,
l'altro occhio è a posto..un pochino astigmatico, ma vedo 10/10, un pochino presbite..non sono così giovane:) e con un inizio(molto inizio ho fatto parecchie visite tra ospedale ed oculisti e solo l'ultimo mi ha dato la notizia) di cataratta.
Circa 13anni fa ho fatto la PRK in entrambi gli occhi, e non ho mai avuto problemi. All'ultima visita mi hanno fatto notare che ho l'occhio lungo...cioè io sono miope -5 più o meno per occhio...però dalla lunghezza del mio occhio avrei dovuto esserlo molto di più..ho la cornea piatta..tra l'altro non ho chiesto se anche quello "Buono", il destro, è più lungo..
[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
allora in occhio già’ operato di vitrectomia

non può mettere iol multifocale

ma al massimo iol torica per astigmatismo
[#6] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
la ringrazio per la risposta...in effetti le iol multifocali, per quello che ho letto e capito,mi sembrano un pò "Diffcili" da portare...per questo mi ero indirizzato verso queste lenti personalizzabili con fasci di luce... da quel poco che ho trovato e letto dovrebbero avere una tecnica di costruzione diversa dalle multifocali e magari non portare agli stessi problemi di aloni(che già vedo in notturna dopo la PRK.ma non mi danno problemi) e scarsa qualità visiva...di queste lenti lei non ha mai sentito parlare??
l
[#7] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
si certo

ma veri successi non e’ ho visto
buona serata
[#8] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno,
sono riusciti a trovare chi impianta questo tipo di cristallino, ed ovviamente ha detto che non va bene per me..
Pertanto sono in lista per un operazione di cataratta con cristallino normale, torico o bifocale(anche se il bifocale mi è stato, diciamo, sconsigliato). Otre a questo, mi è stata consigliato un fuoco per le medie distanze, visto che al momento vedo ancora bene con l'altro occhio e mi è stata prospettata la possibilità di una correzione chirurgica dell'astigmatismo residuo, dopo l'intervento.
Ho un paio di dubbi:
- non mi è molto chiaro il giovamento che posso avere avendo un fuoco medio.. io poi non mi sono mai trovato molto con gli occhiali e vorrei continuare ad utilizzarli il meno possibile...può essere questa la soluzione migliore?
- potrei correggere l'astigmatismo residuo ed eventualmente gli altri difetti residui con una lente intraoculare? Ho già fatto la PRK e vorrei evitare di ripeterla..Ho visto anche che adesso è possibile modellare la cornea con il calore( se non ho capito male) può essere una tecnica utile?
Ringrazio anticipatamente