Utente 348XXX
Buongiorno.

Come notate dal mio profilo sono una donna di 30 anni in forte sovrappeso.
Sto cercando di risolvere questo problema e con la dieta sto ottenendo buoni risultati.

Sono una persona molto ansiosa, soprattutto perché ho familiarità (da parte di padre) con problemi cardiaci.

Mi sottoporrò a visite e ad esami approfonditi fra un paio di mesi dovendo essere operata alla colecisti.

Spesso, soprattutto la sera, mi sembra di far fatica a respirare, come se mi mancasse il fiato e da lì inizio sempre a temere il peggio. Una volta sono andata al pronto soccorso dove non hanno riscontrato niente e mi hanno rispedito a casa dicendo che era solo ansia.
Siccome non posso andare ogni volta al pronto soccorso, volevo chiedervi se con la strumentazione "domestica" che possiedo e che mio padre usa per controllarsi (pulsossimetro "da dito" e misuratore di pressione da polso) posso stare tranquilla in caso i parametri fossero ok.

Ad esempio ieri sera mi sembrava di far fatica a respirare e mi sentivo come una stretta in gola, ho provato la pressione (120/70), frequenza cardiaca (66) e ossigenazione (99%). Con questi "dati" posso comunque tranquillizzarmi, qualora dovesse capitare ancora?

Grazie mille e scusate per la richiesta un po' "stramba".

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
non posso darle alcuna risposta perchè non è possibile escludere cause cardiache se almeno non esegue un ecocardiogramma.
Saluti