Utente 222XXX
buonasera

le riporto referto tac dei giorni scorsi, relativo a mia moglie 50 anni operata nel 2011 adenocarcinoma T1N0M0 G2 lobectomia superiore sn, non sono seguite chemio ma solo follow up a tre mesi per 2 anni 6 mesi poi e adesso 1 anno

TC TORACE (SENZA MDC)
Scansione MD in condizioni basali con algoritmo ad alta risoluzione per il parenchima.
Rivalutazione in paziente con neoplasia polmonare sottoposto a lobectomia superiore
sinistra.
Si confronta con precedente TC del 19/06/2013
Non sono comparse lesioni focali nodulari solide nel parenchima polmonare
bilateralmente sospette per localizzazioni di malattia.
Immodificata la sfumata alterazione a vetro smerigliato nota nel segmento dorsale del
LSD, mantellare; Si associa ad aspetti micronodulari non solidi, broncocentrici,
verosimili infiltrati peribronchiali e peribronchiolari. Sono anch'essi immodificati.
Non versamento pleurico, né versamento pericardico.
Non sono comparse patologiche linfoadenomegalie in sede laterocervicale, sovra o
sottoclaveare, nei cavi ascellari, in sede mediastinica o ilare bilateralmente.
Immodificati i restanti reperti.

La sfumata alterazione vetro smerigliato, e aspetti micronodulari ecc...e presente nei referti da sempre quindi dalla prima tac post intervento del febbraio 2012 intervento novembre 2011

mi conferma che si tratta di un referto senza ripresa della malattia, per questo possiamo continuare con follow up TAC annuale e Cea ogni 3 mesi.
il cea attuale e 5.5 valore altalenante negli anni da 6 a 5,5 a 5.7 ecc,

si ringrazia
[#1] dopo  
Dr. Ottorino Perrone
24% attività
0% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Confermo, per quanto scritto. Trovo molto alienante nella medicina moderna vivere questa commistione di termini e paragoni ad immagini senza una parola "diretta", forse vorrei aggiungere "rassicurante" su quanto in dettaglio. Il medico Radiologo di sua fiducia è un Medico, cioè conosce il quadro (non solo le diciture in calce...). La prossima volta chieda cosa ne pensa. Potrebbe fornirle un ragguaglio più che esaustivo ed evitare questi giorni di immeritata ansia. Felice del risultato..
OP
[#2] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno

la ringrazio della risposta, pienamente d' accordo, purtroppo non esiste un rapporto con il medico radiologo, che fa parte di una struttura ospedaliera, a cui ricorriamo ormai da oltre due anni per la tac.
se non ho capito male, sa l'ansia a volte prende ... tutto e ok, possiamo continuare con il follow up stabilito
nei prossimi giorni il chirurgo toracico che ci segue vedrà il tutto.
la ringrazio
[#3] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
buonasera

riprendo precedenti comunicazione siamo al 4 anno dall' intervento tac annuale e cea, ultimo cea di un mese fa era leggermente superiore alla norma 5.80 ma risulta inferiore a quelli eseguiti in precedenza 5.30 6.30 5.40 5.60 5.40 5.10 6.10 6.30 5.80 e in linea con quelli eseguiti negli anni
cosa mi consiglia per il futuro ? quali esami fare ?
inoltre vorrei chiedere ho appena ritirato gli esami del sangue e trovo il seguente valore ERITROCITI 5.4320.0000 EMOGLOBINA 15.5 EMATROCRITO 48.4 VALORE RIFERIMENTO 47 VES 2 TUTTO IL RESTO NELLA NORMA.
Purtroppo post intervento quindi da 4 anni faccio un po piu fatica a respirare se faccio tratti di strada scale ecc, il valore dell' ematocrito veste preoccupazione
per info ho eseguito eco addome superiore ieri senza aln rilievo sugli organi esaminati

grazie

tiziana