Utente 278XXX
Gentili Dottori,
per favore Vi chiedo dei consigli.
Soffro da qualche anno di pressione arteriosa alta ed anche di colesterolo alto.
Riguardo al colesterolo, da circa 9 mesi assumo una compressa di simvastatina da 10 a cena, un mese fa ho fatto gli esami del sangue con questi risultati:
colesterolo totale 203,
HDL 41,
LDL 119,
Trigliceridi 219.
Chiedo cortesemente: alla luce di questi risultati è opportuno aumentare la dose di simvastatina a 20 mg ?
Inoltre da qualche anno soffro anche di pressione alta che curo con Losaprex da 50 mg, assumendola al mattino.
Però da qualche mese spesso mi capita, sia al mattino appena alzato che verso le ore 19 circa, di sentire come calore in faccia, mi misuro la pressione e la ritrovo alta soprattutto la massima, per es. poco fa avevo 148 la massima e 89 la minima.
Il mio medico curante già circa tre mesi fa mi aveva aumentato il losaprex 50 mg da mezza compressa a una compressa intera da 50.
Ma spesso non è sufficiente, desidero gentilmente chiedere se è il caso di raddoppiare losaprex a 100 mg oppure aggiungere un altro tipo di antipertensivo.
Poi chiedo gentilmente se l'assunzione di cialis o viagra e vitamina E potrebbero causare aumento di pressione arteriosa.
Grazie di cuore se potete darmi questi consigli.
Cordialmente Rosario !

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I valori di colesterolo sono accettabili. Per i trigliceridi occorre utilizzare farmaci diversi dalla statina. Per la pressione le consiglierei un Holter pressorio delle 24 h. A riguardo può approfondire con la lettura dell'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo,
ho letto con molto interesse la lettura da Lei consigliatami sui danni d'organo che l'ipertensione può provocare.
Ed è per questo che desidero un Suo cortese consiglio.
Intanto ho dimenticato a scrivere che ho 63 anni.
Un holter pressorio l'ho fatto circa tre mesi fa ed allora il Dottore mi ha consigliato di passare da mezza compressa ad una compressa di losaprex da 50.
L'altro giorno gli ho detto che avevo di nuovo avuto qualche episodio di pressione massima alta, mi sento come calore in faccia, e oltre a dirmi di continuare le misurazioni, mi parlava di due possibilità, portare il losaprex a 100 mg al mattino oppure alla compressa di losaprex da 50 assunta al mattino aggiungere, intorno alle ore 19, una compressa di Norvasc da 5, visto che è la pressione massima che si alza.
Per Sua esperienza quale alternativa mi consiglierebbe?
Per il colesterolo quindi non è il caso di passare da simvastatina da 10 ad una da 20?
Per i trgliceridi io penso possa essere stato la frutta un pò zuccherina che mangiavo in quei giorni, è possibile?
Per Lei l'uso di cialis o viagra non può aumentare la pressione?
La ringrazio per i Suoi consigli.
Cordialmente Rosario !
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Quante domande !!!!!!
- Per il controllo dei valori sistolici è consigliabile il calcioantagonista periferico (Il Norvasc)
- Per i trigliceridi può assumere acidi grassi polinsaturi (chieda al suo medico di base il nome del farmaco); l'incremento della sinvastatina come le ho detto non diminuirebbe questi valori, ma solo quelli del colesterolo.
- Il cialis non c'entra con l'incremento stabile dei valori pressori (potrebbe agire facilitandone l'aumento solo durante l'effetto)
- La frutta zuccherina non incrementa i trigliceridi (è l'alimentazione ricca di grassi che deve evitare).
Saluti
[#4] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo,
La ringrazio tanto per la Sua cortesia.
Per i trigliceridi già spesso ciclicamente assumo capsule di omega3.
Mi creda non mangio mai grassi, quasi mai carne rossa, solo bianca e un pò di pesci.
E inizio il pasto quasi sempre con insalata cruda.
Purtroppo il colesterolo e i trigliceridi sono ereditari.
Se c'è una cosa dove forse esagero è il pane, ma integrale.
Per dolori articolari (ginocchia e schiena) ciclicamente assumo cloruro di magnesio, acido ascorbico e niacina, mentre per acidità assumo bicarbonato di potassio.
Secondo Lei qualcuno di questi prodotti può aumentare la pressione?
La ringrazio per la Sua gentilezza,
cordialmente Rosario !
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, se la pressione dovesse risultare elevata eseguendo un Holter delle 24 h è la terapia antipertensiva che osserva che non è sufficiente....Ovviamente (e questo credo che lei già lo sa) deve ridurre drasticamente l'assunzione del sale alimentare.
Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 278XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Rillo,
La ringrazio tanto di vero cuore.
Allora visto che questi prodotti che assumo non influenzano la pressione arteriosa, se dovessi continuare ad avere pressione massima alta assumerò una compressa di norvasc da 5 mg, magari verso sera.
Intanto è già arrivato questo caldo che dovrebbe abbassare la pressione, quindi ci penserò a fine estate.
Ormai mi sono abituato a mangiare senza sale, anzi con questo caldo forse conviene assumere potassio.
Ma è vero che il potassio fa abbassare la pressione?
Io sono uno che suda tanto, mi conviene assumere qualche integratore di potassio, oltre a mangiare la frutta?
La ringrazio ancora, cordialmente Rosario !
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, guardi non è il potassio che incide sui valori pressori...se ha problemi di ipopotassiemia faccia gli integratori per prevenire altri effetti negativi (non sullapressione arteriosa).