Utente 342XXX
Gentili dottori, mi rivolgo a voi per avere qualche chiarimento su come curare una tenosinovite del CLB che mi sta veramente mettendo al tappeto (più psicologicamente che fisicamente).
Sono un ragazzo di 23 anni, e da due anni gioco a tennis. Dispongo di un servizio molto potente, che ho sempre (stupidamente) giocato al massimo delle mie possibilità nonostante una preparazione fisica tutt'altro che adeguata.
Ho quindi da circa otto mesi un dolore localizzato nella parte anteriore della spalla. Dolore che ho sottovalutato, fino a farlo diventare cronico. Solo tre mesi fa, infatti, mi sono sottoposto ad una risonanza magnetica, che ha evidenziato, oltre alla riduzione dello spazio subacromiale, una disomogeneità di segnale del tendine del sovraspinoso ed una tenosinovite del capo lungo del bicipite.
Ho quindi effettuato una quindicina di sedute di fisioterapia e tecarterapia accompagnate da due mesi di riposo.
Niente. Ieri, dopo aver provato a servire nuovamente con una certa intensità, ho accusato un forte indolenzimento al capo lungo. Indolenzimento che non mi causa né perdita di forza né perdita di mobilità, ma che comunque c'è.
Il mio fisioterapista ha detto che dovrei cominciare a prendere in considerazione l'ipotesi di un'operazione, e mi piacerebbe conoscere anche il vostro parere per farmi un'idea più articolata sul da farsi. Credete sia normale che questa tenosinovite non abbia intenzione di regredire? Davvero a soli 23 anni, dopo appena due anni di tennis, la mia spalla necessita di un'operazione? Oppure se da questo momento osservassi un periodo di riposo piuttosto lungo (circa quattro mesi) potrei finalmente uscire da questa situazione?
Grazie anticipatamente per le vostre cortesi risposte.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La patologia del capo lungo del bicipite è molto più complessa ed articolata di quel che potrebbe apparire. IN letteratura ci sono molti lavori scientifici che hanno affrontato l'argomento. Io stesso ho scritto un articolo su Medicitalia:
http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/1987-patologia-capo-bicipite.html .
Il mio consiglio è quello di affidarsi ad un chirurgo della spalla che ha esperienza e competenza per trovarle la soluzione terapeutica più adeguata.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta.
Mi sembra di capire che quindi neanche secondo lei una tenosinovite del CLB ormai cronica possa regredire con un lungo periodo di riposo accompagnato da esercizi con gli elastici, giusto?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Grosso
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sicuramente non è questa la strada ...