Utente 256XXX
Buongiorno, avevo già scritto una richiesta di consulto un mese fa ma è stata cancellata dopo giorni,
Il mio problema che avevo presentato un mese fa si è ri presentato.
Le illustro brevemente:
Ho avuto all improvviso un dolore fortissimo come bruciore da taglio sulle labbra della vagina, in una zona abbastanza ristretta. Ho aspettato un giorno poi il dolore non passava e si era formata sulla pelle come un'abtasione e si erano formate piccolissime bollicine, allora sono andata dal ginecologo.
Quest'ultimo mi ha guardata un secondo e ha detto che era una forma erpetica,e mi ha dato zovirax per uso locale, famvir, e lavaggi con acido borico.
Non conoscendo il tipo di malattia, ho accettato il tutto senza dire nulla, e ho fatto la cura per cinque giorni, poi un'amica mi ha detto che l 'herpes è una malattia sessualmente trasmissibile, ho cercato su internet e ho letto proprio la stessa cosa.
Premetto che il mio partner è sano e non ho rapporti con nessun altro, solo con lui da cinque anni, ed entrambi abbiamo avuto rapporti solo tra di noi e mai con altri nella vita, e sono totalmente sicura che lui non mi tradisce, lo ribadisco perché sono stata offesa dal mio medico curante, che ho deciso di cambiare, in quanto insisteva che il mio partner mi aveva per forza tradito, potrei giurare su qualsiasi cosa che non è così.
Comunque, dopo questa scoperta ho deciso di andare da un altro ginecologo che mi ha detto che non è giusto diagnosticare un herpes genitale senza adeguati accertamenti e soprattutto se la paziente dichiara di avere un partner sano.
Mi ha fatto quindi fare delle analisi del sangue, per herpes 1 e 2, e un tampone per veder se magari avevo un altri tipo di infezione ( lei sospettava una candida non curata) .
I risultati di entrambe le analisi sono risultati negativi, allora ho richiamato il primo ginecologo e l ho informato.
Lui mi ha detto che esiste un altro tipo di herpes genitale che va diagnosticato attraverso un tampone specifico che costa moltissimo.
Mi ha dato quindi fattore m per rinforzare le difese immunitarie.
Io continuavo ad essere molto arrabbiata in quanto lui stava continuando a ignorare quello che gli dicevo, ovvero che non ho rapporti con nessun altro, e lui continuava a pensare che stavo mentendo.
Dopo un mese, ovvero ieri, ho ri sentito il dolorino in arrivo, e ho subito sentito una piccola abrasione, mi sono quindi molto buttata giù in quanto non so cosa devo fare e non so cosa sia.
Dai miei sintomi, secondo lei potrebbe essere solo Herpes??
Non posso più sopportare questa situazione.. Spero che potrete darmi qualche consiglio.
Ieri sera mi sono lavata con acido borico e poi ho bollito dell'acqua e ho aggiunto tra tree oil, che ho sentito che comunque sia fa bene, e ho fatto un lavaggio esterno anche con quello, infatti stamani sto meglio e non sento più la pelle inspessita come ieri sera, anche il bruciore è praticamente passato.
Potrebbe essere una vaginosi non infettiva? Sono molto stressata in questo periodo...
Come detergente abituale uso saugella blu.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Ritengo che lei debba effettuare una visita venereologica per chiarire la diagnosi con esattezza
Molte sono le situazioni possibili e non per forza infettive
Le allego questi 2 articoli interessanti:


http://www.medicitalia.it/silviasuetti/news/1462/Il-prurito-intimo-nella-donna-1-Cause-infettive

http://www.medicitalia.it/silviasuetti/news/1498/Il-prurito-intimo-nella-donna-2-cause-non-infettive

Cari saluti