Utente 150XXX
Salve,
il giorno 20 maggio sono stato operato alla caviglia sinistra per la rimozione di due osteofiti, l'intervento è riuscito, dopo mi hanno applicato una doccia che ho portato per due settimane, ieri ho tolto i 5 punti di sutura, e l'ortopedico mi ha detto che potevo iniziare a fare fisioterapia, ora il problema e che il giorno dopo la rimozione della doccia e punti, mi è comparsa nella zona dell'intervento un ematoma, e normale?, inoltre la temperatura corporea e di 37 37,5, avrà preso infezione la ferita? grazie per la risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Per poter rispondere bisogna aver visto la ferita, sentire se è arrossata , se la zona circostante è calda, gonfia, ecc. Per scongiurare questa possibilità occorre che un medico possa esaminare la ferita e toccarla. Consulti al più presto il Suo medico o gli ortopedici che L'hanno seguita.
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
beh la caviglia non è molto gonfia ma un po si, ed e presente un piccolo edema che mi e comparso subito dopo aver tolto i punti, ho anche dolore ma appena ho iniziato gli esercizi il dolore e diminuito ed è migliorata la mobilità della caviglia, ma la cosa che non mi hanno detto, e per quanto tempo devo usare le stampelle, cioè posso camminare aiutandomi con le stampelle? oppure devo osservare ancora del riposo? il 25 giugno ho il controllo per vedere come va, grazie in anticipo della risposta
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
È possibile che Le sia stato prescritto di usare le stampelle 1) senza caricare a sinistra, oppure 2) con carico sfiorante fino al controllo, oppure 3) con carico progressivo in x giorni, oppure 4) con carico parziale, ad es al 30% e potrei andare ancora avanti. La scelta è del chirurgo in base alla patologia di partenza, alla sede degli osteofiti, alla via di accesso utilizzata, alle strutture che ha dovuto per esempio sezionare e successivamente suturare e che è necessario proteggere fino alla guarigione, ecc., ecc. In genere queste istruzioni vengono scritte nella lettera di dimissioni, in genere indirizzata al curante ma consegnata al paziente. Se lì non ci dovesse essere scritto può cercare l'ortopedico e chiederglielo direttamente. A distanza, del tutto privo degli elementi necessari, non riesco a risolvere il Suo dubbio senza rischiare di provocare possibili danni.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
comunque oggi dovrei parlare con l'ortopedico,la posizione degli osteofiti era , uno sul astragalo, l'altro nella parte interna della caviglia sopra l'osso , sulla lettera di dimissione c'era scritto che potevo deambulare con la doccia e i punti. Dopo 15 giorni dovevo rimuovere i punti, e l'ho fatto, poi successivamente l'ortopedico mi ha scritto che il 25 giugno devo fare la visita di controllo e mi ha detto che mi devo dare da fare per la mobilizzazione della caviglia,poi parlando con il mio fisioterapista in palestra mi ha consigliato di fare esercizio a casa per il momento e che dopo la visita del 25, ovvero 35 giorni dopo l'intervento posso iniziare la fisioterapia, non mi hanno detto per quanto tempo devo avere le stampelle, ma comunque io quando le uso non appoggio del tutto il piede operato a terra, cioè non compio il passo completo, perché senno mi viene il dolore dalla parte esterna,però devo dire che l'ematoma di cui vi ho parlato sopra, si e riassorbito del tutto e il dolore piano piano sta scomparendo, e una buona notizia? comunque grazie in anticipo per la risposta
[#5] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il graduale miglioramento (diminuzione del dolore, aumento della motilità, riassorbimento dell'edema, diminuzione del gonfiore) è segno di una buona evoluzione. Proceda attenendosi scrupolosamente alle indicazioni ricevute : il dolore è un campanello d'allarme che La invita alla prudenza e che va ascoltato.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
salve dottore, alla fine ho parlato con l'ortopedico che mi ha operato, e mi ha detto che le stampelle le devo usare fino a quando non mi sento sicuro di camminarci senza, e che dopo la visita del 25 posso iniziare la fisioterapia, poi siccome quando mi hanno tolto i punti sulla ferita mi hanno applicato il cerotto che ho portato per 3 4 giorni, gli ho chiesto se potevo fare la doccia insomma lavare anche il piede operato mi ha detto di si,però io ho un po paura per la ferita, che e guarita , però vorrei sapere se devo continuare ad applicare il cerotto oppure posso stare senza, lei cosa mi consiglia? grazie
[#7] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non mi pare ragionevole "io ho un po paura per la ferita, che è guarita". Se la ferita è guarita qual è lo scopo del cerotto? Se il suo ortopedico Le ha detto che può fare la doccia non mi pare che abbia bisogno di conferme esterne.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
grazie per le risposte, comunque volevo chiederle un'altra cosa che ho dimenticato di chiedere all'ortopedico che mi ha operato, siccome a distanza di una settimana dalla rimozione di doccia e punti, riesco almeno a casa a muovermi con una sola stampella, vorrei sapere da che parte è più giusta portarla? dalla parte della caviglia operata o dalla parte opposta? grazie in anticipo
[#9] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
L'ortopedico aveva detto di camminare con le stampelle; se all'ultimo controllo le ha permesso di usarne una sola allora dovrà usare quella dalla parte sana.
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
salve dottore, volevo dirle che sulla caviglia che ho operato, 6 mesi fa ho effettuato infiltrazioni di prp, perché l'ortopedico che mi visitò dopo la risonanza magnetica, mi disse che prima avrei dovuto fare le infiltrazioni di prp, perché la cartilagine era infiammata cosi come tutta la caviglia, visto che giocando a calcio negli anni ho subito più di un trauma sulla stessa caviglia, e dopo avrei dovuto fare l'intervento per rimuovere gli osteofiti. Devo dire che dopo le infiltrazioni di prp la caviglia si era ripresa alla grande era diventata molto asciutta e l'infiammazione era scomparsa non ho avuto piu problemi insomma, come tutt'ora d'altronde, mi chiedevo se ora che ho rimosso gli osteofiti, le infiltrazioni di prp vanno rifatte? cioè nel corso di tutta la vita, scongiurando altri infortuni, posso essere ripetute piu di una volta? inoltre con una buona fisioterapia potrò avere , ora che ho rimosso gli osteofiti, un ottimo recupero della caviglia? grazie in anticipo
[#11] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Le risposte a queste domande presuppongono assolutamente la conoscenza approfondita del quadro clinico specifico; bisogna che chieda all'ortopedico che L'ha seguita e operata. Chi meglio di lui?
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
salve dottore, mercoledi prossimo ho la visita di controllo quindi poi chiederò tutto all'ortopedico, però volevo chiederle se e normale che facendo gli esercizi di fisioterapia e muovendola, la caviglia operata fa rumore cioè scricchiola come quando si fanno scrocchiare le dita ? aggiungo che la mobilità e migliorata tantissimo nel frattempo
grazie in anticipo