Utente 975XXX
Buonasera a tutti,

pratico nuoto a livello agonistico, non ho mai assunto stupefacenti e non ho fattori di rischio cardiovascolare.
Sabato scorso, dopo un intenso allenamento ho avuto una sensazione di svenimento, che si è risolta rimanendo per un po' seduto e prendendo degli zuccheri. A distanza di un'ora è comparso un leggero dolore (quasi un fastidio) in corrispondenza del cuore, irradiato anche sulla schiena alla stessa altezza e sono andato al PS.
Qui hanno rilevato : ECG negativo, ecocardiogramma nella norma, RX torace negativo, leucocitosi (15.700), febbre a 37.5 (che poi è calata), nessun incremento di PCR ma troponina in fase di ascesa (prima misurazione a 29pg/ml, poi a 3h 77, poi a 6h circa 180), quindi sono stato ricoverato.
La mattina seguente la troponina ha raggiunto un picco di 438, per poi calare a 285 nel pomeriggio e rimanere costante intorno a 300 fino a mercoledì, giorno in cui sono stato dimesso.
Fino alla dimissione sono rimasto sotto osservazione e sono stati fatti ulteriori controlli ECG e ecocardiogrammi, che non hanno rilevato niente di anomalo.
Domenica ho anche fatto la coronarografia, risultata negativa.
A proposito del dolore, aggiungo che è rimasto costante per sabato e domenica, poi è sparito e adesso saltuariamente ho dei piccoli dolori nella stessa zona che assomigliano a dolori intercostali (come punture, ma sopportabilissime).
La diagnosi di dimissione è stata di verosimile miocardite acuta a presentazione simil-infartuale, ma non essendo il quadro clinico chiaro, ho effettuato anche una RM con e senza mezzo di contrasto oggi, con la quale mi hanno già anticipato in via ufficiosa che effettivamente un focolaio di infiammazione è presente e che quindi si tratta effettivamente di miocardite.

Per completezza aggiungo che nella settimana scorsa non ho avuto febbre ma ero affaticato forse un po' più del solito e in particolare il venerdì prima del ricovero sono uscito e ho fatto tardi, ma non mi sentivo affatto in forma.

Pur sapendo che sarà prima necessario perlomeno attendere i risultati della RM, vorrei avere da voi un'opinione sulla prognosi della malattia e sulle possibilità di riprendere con l'agonismo e con una vita normale.

Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Cerca nel dizionario medico il significato di

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La miocardite è una malattia molto seria la cui terapia principale consiste nel riposo . Controlli seriati della ecografia sono necessari per valutare l evoluzione della malattia.
Ci vorranno mesi
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 975XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera dottor Cecchini,

a fine settembre ho effettuato un'altra RM con MDC e mi è stato detto che la situazione è rimasta pressoché invariata rispetto alla prima RM di giugno. Per questo motivo mi è stata modificata la cura che consiste in congescor 1.25 la mattina, aspirina 100 a pranzo e valsartan 80 a cena.

Penso per via della nuova cura, durante la giornata avevo momenti in cui mi sentivo spossato e a volte costretto a mettermi a letto, poi la situazione è andata migliorando e da una ventina di giorni sto praticamente bene, solo un po debole.

Avrei intenzione di andare al mare in un villaggio turistico in Africa per capodanno. Ritiene che il viaggio in aereo di 13 ore + 13 ore e il luogo possano essere rischiosi per il mio caso?

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dopo sei mesi non vedo alcuna limitazione
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 975XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Cecchini,

ho effettuato ulteriori analisi circa due settimane fa (analisi del sangue, test ergospirometrico, ecografia e RM con e senza mdc) e sto aspettando i risultati e la visita con il cardiologo. L'unica cosa che so per adesso è che, mentre nell'ergospiro che avevo effettuato a ottobre avevo avuto un bbs all'apice dello sforzo (200W), due settimane fa il bbs è arrivato prima (se non sbaglio 125W) e ho dovuto interrompere la prova.

Aggiungo che io mi sento abbastanza bene, a parte :

- sul torace, in corrispondenza del cuore, sento durante la giornata come dei pizzichi, simili a dolori intercostali ma molto leggeri;

- se mi affatico un po a volte sento spossatezza e tipo intorpidimento alla mandibola.

La domanda principale è la seguente : dovrei prendere una compressa di fluconazolo 150mg per curare la candida, secondo Lei può darmi problemi?

Inoltre gradirei un parere sulla gravità di un bbs (può regredire?) e sulla mia situazione in generale.

La ringrazio,

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I sintomi che lei riferisce non destano alcuna preoccupazione.
Può assumere il fluconazolo senza problemi
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 975XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Cecchini,

ho effettuato il solito iter di esami e visita cardiologica da circa due mesi; l'edema miocardico è finalmente sparito e le zone fibrotiche sono rimaste le stesse della risonanza precedente. Più in dettaglio :

ECG basale negativo

Ergospiro : Test interrotto a 190W per comparsa a 147bpm di bbsx fisso e perdurante anche per i primi due minuti di recupero. Test submassimale non diagnostico di ischemia miocardica.

Ecodoppler cardiaco : funzione sistolica ventricolare sinistra regionale e globale normale (FE 57%)

Holter 24h : Ritmo sinusale bradifrequente, 2 extrasistoli sopraventricolari, 16 extrasistoli ventricolari, un episodio di sottoslivellamento del segmento ST sulla derivazione precordiale durante tachicardizzazione dalle 16.26 alle 16.31 (massima entità .18mV)

RM : non più segni di edema miocardico a livello della parete inferiore e anterolaterale. Esito fibrotico a livello della parete anterolaterale media

Come terapia dovrò continuare il Congescor 1.25mg la mattina e il Tareg 80mg la sera.

La domanda è la seguente : a suo parere posso riprendere il Minoxidil 5% ad uso topico (1.5ml di soluzione al giorno) per contrastare la perdita di capelli? Mi era stato fatto interrompere quando mi fu diagnosticata la miocardite.

Grazie,

saluti
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certo che puo prendere il minoxidil, ma la comlarsa di un blocco di branca sinistra sotto sforzo va indagato molto attentamente e leprecljde al momento attivita fisica sportiva.
potrebbe essere consigliabile anche una scintigrafia da sforzo od un Tc coronarica per chiarire sia il BBsin che il sottoslivellamento segnalato.
arrivederci
[#8] dopo  
Utente 975XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dott. Cecchini,

ho fatto una RM a marzo che conferma l'assenza dell'infiammazione e la presenza della focale area di fibrosi miocardica.

Ho fatto l'ultima prova da sforzo a fine 2016 nella quale ho raggiunto i 200W senza avere il BBS (frequenza max circa 144bpm) e in quell'occasione l'holter andava bene.

L'ultima risonanza di marzo ha tuttavia rilevato una dilatazione uniforme di tutte le camere cardiache, con ventricolo dx di poco oltre la norma.

Fino a novembre 2016 andavo due volte a settimana per un'ora in piscina tenendo come frequenza max 110-120bpm. A partire da novembre 2016 ho aumentato l'intensità e arrivo a 150bpm.

Dovrò eseguire solo un'altra RM e ergospiro fra un anno, mantenendo inalterata la terapia di congescor 1.25 e tareg 80.

Le chiedo se tali dilatazioni possono dipendere dall'incrementata attività fisica o comunque la possibile causa, se dovrei ridurre l'intensità dell'allenamento e se dovrei fare qualche altro controllo in questo anno.

Le riporto di seguito alcuni dati e conclusioni di tutte le risonanze eseguite a partire dalla diagnosi di miocardite.

06/06/2014:

Ventricolo sx: dimensioni endocavitarie ai limiti superiori della norma, regolari spessori parietali e cinetica regionale/globale. EF 65%, EDV 200ml, 98ml/m2 (47-92), ESV 75ml, SV 125ml, massa 167g.
Ventricolo dx: nella norma per volumi, spessori e cinetica.
Conclusioni: quadro compatibile con miocardite acuta focale alla parete antero-laterale media con funzione contrattile VS nei limiti.

26/09/2014:

Ventricolo sx: EDV 194ml, 94ml/m2 (66-101), ESV 83ml, 40ml/m2, SV 111ml, 54ml/m2, EF 57%, massa 162g, 79g/m2 (59-92).
Ventricolo dx: EDV 199ml, 97ml/m2 (65-111), ESV 98ml, 47ml/m2, SV 101ml, 49ml/m2, EF 50%
Conclusioni: Normale volume e funzione sistolica e globale biventricolare. Reperti compatibili con miocardite in fase attiva con interesssamento della parete antero-laterale basale media e del setto inferiore basale del ventricolo sinistro.

24/04/2015:

Ventricolo sx: EDV 201ml, 99ml/m2 (66-101), ESV 89ml, 44ml/m2, SV 112ml, 55ml/m2, EF 55%, massa 137g, 67g/m2 (59-92).
Ventricolo dx: EDV 220ml, 109ml/m2 (65-111), ESV 102ml, 50ml/m2, SV 118ml, 58ml/m2, EF 53%
Conclusioni: Ventricoli con volumi e funzione sistolica nella norma. Persistenza di sfumati segni di edema miocardico a livello della parete inferiore e antero-laterale. Esito fibrotico a livello della parete antero-laterale media, già evidenziato nel precedente esame.

06/09/2015:

Ventricolo sx: EDV 195ml, 96ml/m2 (66-101), ESV 86ml, 42ml/m2, SV 109ml, 54ml/m2, EF 55%, massa 136g, 67g/m2 (59-92).
Ventricolo dx: EDV 185ml, 91ml/m2 (65-111), ESV 77ml, 38ml/m2, SV 108ml, 53ml/m2, EF 58%
Conclusioni: Ventricoli con volumi e funzione sistolica nella norma. Esiti fibrotici a livello della parete antero-laterale media e della giunzione infero-settale media. Rispetto al precedente controllo non più evidenza di segni di flogosi attiva a livello miocardico.

01/03/2017 (l'ultima):

Ventricolo sx: EDV 221ml, 106ml/m2 (66-108), ESV 84ml, 40ml/m2, SV 137ml, 66ml/m2, EF 61%, massa 153g, 73g/m2 (51-93).
Ventricolo dx: EDV 236ml, 114ml/m2 (70-111), ESV 107ml, 51ml/m2, SV 129ml, 62ml/m2, EF 54%

Conclusioni: Ventricolo sinistro di volume ai limiti alti della norma con funzione sistolica globale normale. Ventricolo destro lievemente dilatato con funzione sistolica globale normale. Focale area di fibrosi miocardica a livello anterolaterale medio.


La ringrazio.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L 'ultimo esame mostra gli esiti della pregressa miocardite.
Non vedo motivo di preoccupazione.
Se poi mi chiede se le faccia bene l'agonismo la mia risposta e' no.
Nessun motore portato per lungo tempo ad un numero elevato di giri dura di piu.
Tenga poi presente che lei sta assumendo beta bloccanti che, come puo' vedere dal retro della scatola , puo essere considerato doping ( anche se puo' far sorridere)


arrivederci

cecchini
[#10] dopo  
Utente 975XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio, mi ha un po' tranquillizzato ed è stato molto chiaro..

Arrivederci