Utente 752XXX
Salve, mi chiamo Salvatore ho 49 anni e nel lontano 1982 giocando a calcio mi sono fratturato lo scafoide della mano destra. Portai il gesso per 90 giorni, poi ripresi la vita normale, ogni tanto sentivo dolore ma i medici mi dicevano che lentamente passava. Non era così 4 anni fa dopo aver fatto una risonanza magnetica mi dissero che avevo una pseudoartrosi e che avrei dovuto operarmi. L'operazione implicava l'asporto della prima filiera del polso e la conseguente diminuzione di motilità del 33% circa, il che vuol dire non muovere più il polso per giocare a tennis, calcio guidare la moto e da poco tempo anche scrivere. Da qualche tempo circa 4 mesi anche il polso Sx mi fa male non riesco come nel destro a mettere forza nello svitare avvitare e così alla fine di Giugno il mio medico curante mi ha fatto una Risonanza Magnetica a tutti e due i polsi per vedere le differenze. l
La risposta è la seguente: RM POLSO DX: non alterazioni strutturali osse di tipo focale evolutivo. manifestazioni artrosiche diffuse. Non si documentano alterazioni delle strutture legamentose intrinseche del carpo ed in particolare del legamento scafo-lunato. Modesta disomogeneità di segnale della cartilagine triangloare del carpo. Normali le rimanenti strutture capsulo-legamentose e muscolo-tendinee.
RM POLSO SX: non alterazioni ossee di tipo focale evolutivo. Normali le strutture legamentose intrinseche del carpo ed in particolare non sono evidenti alterazioni del legamento scafo-lunato. Si segnala un modesta sovrarappresentazione del fluido endoarticolare. Se possibile avere un vostro consulto e dove potermi rivolgere per risolvere questo problema. Vivo ad Ancona. Nel ringraziarvi in anticipo porgo distinti saluti. Salvatore Castori

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nunzio Catena
28% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
gentile signore,
la pseudoartrosi dello scafoide carpale non trattata porta nel tempo ad un quadro di collasso delle ossa carpali definito polso SNAC che ha come quadro finale un'artrosi diffusa del polso.
Le sue RM non evidenziano particolari problemi.
Sarebbe utile una valutazione da parte di un chirurgo della mano che si occupi di patologia del polso.
Le consiglierei a Rimini il Dr. Riccardo Lucchetti vista la vicinanza con la sua sede di residenza.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 752XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sua celere ed esaustiva risposta. Quali potrebbero essere le soluzioni al problema?

Le auguro una buona giornata
Salvatore Castori
[#3] dopo  
Dr. Nunzio Catena
28% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile signore,
le soluzioni possono essere molteplici e tutte di ambito chirurgico; la scelta dipende dalle condizioni del suo polso , dal tipo di attività lavorativa, dall'età e della pretese funzionali e chiaramente se ne può parlare solo dopo una visita accurata.
COrdiali saluti