Utente 346XXX
Salve dottore da un mese e mezzo avverto bruciore sulla coscia sinistra e bruciore al tallone del piede sinistroe talvolta anche al tallone del piede destro. Ho la scoliosi sin da bambina ma prima di questi episodi, a parte dolori frequenti appunto al tratto lombo-sacrale, non ho mai avuto particolari fastidi.
Ho fatto risonanza cervicale e risonanza lombo sacrale il cui esito e' il seguente:
Rachide cervicale: Inversione a largo raggio della fisioloogica lordosi cervicale. Verosimile presenza di oseteoangioma di 20 mm di diamento del soma della D2 da confermare con Tc di dettaglio.
Modici segni di spondilouncoartrsoi con canale spinale e canali di coniugazione di ampiezza normale, modica protusione posteriore del disco intersomatico C4 C5 .
Lieve riduzione di spessore, segni disidtratativi ed ernia posteriore mediana e paramediana sinistra del disco intersomatico C5-C6 che impegna la doccia liquorale perimidollare anteriore ed impronta appena la superificie ventrale del midollo spinale.
Non evidenti ernie e/o protusioni discali ai restanti livelli esplorati .
Midollo spinale cervicale di morfologia, dimensioni e segnali regolari.

Risonanza magnetica del rachide lombosacrale:
marcata rotoscoliosi lombare sinistro-convessa.
Iperlordosi lombare . Vizio di differenziazione del passaggio lombosacrale con verosimilie sacralizzazione della L5.
Segni spondilosici in specie di tipo interapofisiario a carico dei metameri vertebrali in esame.
Nomale ampiezza del canale spinale e dei canali di coniugazione nel tratto lombare.
Lieve protusione posteriore del disco interomatico L3 L4 .
Più evidente e diffusa protusione del disco intersomatico L4-L5 che impronta il sacco durale e sporge nei canali coniugali . Netta riduzione di spessore del disco interomatico L5 -S1 senza rilievo a suo carico di ernie/ o protusioni .
Cono midollare terminante a livello L1. di morfologia e segnale regolari.

Ho preso per una settimana Arcoxia 90 una volta al dì prescritto dal mio medico curante senza grossi cambiamenti e per un'altra settimana ho assunto invece Naprosyn 500 una volta al dì ( a pranzo) ed Orudis 50 mg una volta al dì ( a cena) . Le chiedo se e' normale che qst fastidio sia comparso da un momento all'altro ed il fatto che tende a protrarsi ancora dopo la cura fatta. Mi consiglia altri esami ? A cosa potrebbe essere dovuto?
Grazie mille in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
I dolori che si irradiano lungo la coscia fino al tallone, associati a sensazione di bruciore potrebbe essere espressione di un'irritazione del nervo sciatico. Tale irritazione può essere dovuta ad una semplice infiammazione del nervo sciatico oppure alla presenza di una compressione discale (ernia o protrusione).
Nella sua RM sembra apprezzarsi prevalentemente la presenza di una protrusione discale a livello L4-L5 ed anche una degenerazione discale in L5-S1 per cui il mio consiglio è di eseguire una visita specialistica ortopedica per patologie della colonna vertebrale per un accurato esame obiettivo ed una valutazione delle immagini radiografiche.