Utente 349XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni.
Ho sofferto in passato di tpsv curata con un'ablazione transcatetere.Dopo questo intervento la frequenza a riposo è rimasta molto elevata (intorno ai 90-100).ultimamente a causa di un periodo di forte stress la tachicardia sinusale è peggiorata e mi sono rivolta al pronto soccorso: ecg nella norma ( tachicardia sinusale 120- 130) analisi del sangue nella norma e ecocardio: normali dimensioni della radice aortica, valvola aortica tricuspide normofunzionante, normali spessori e dimensioni parietali delle camere, normale funzione sisto diastolica del ventricolo sinistro ( FE 60%) normale anatomia della valvola mitralica, lieve rigurgito.normale cinesi della parete libeta del ventricolo destro, lieve rigurgito tricuspidalico da cui PAPs ai limiti superiori di norma (25 mmhg) , pericardio indenne.setti integri in assenza di shunt in condizioni basali.
Volevo chiedere...questi lievi rigurgiti, mitralico e tricuspidalico sono pericolosi? Perchè il cardiologo non mi ha detto nulla? Ho provato inderal ma il mio fisico con reagisce bene e l'unica cosa che i medici mi danno è lo xanax per l'agitazione (che non mi abbassa la frequenza).sono molto preoccupata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I rigurgiti dei quali parla non hanno alcuna importanza e forse è per questo che il collega non le ha detto nulla. Per la tachicardia sinusale questa a volte può essere presente per un breve periodo dopo l'ablazione, ma dipende dal tipo di tachicardia e dove l'ablazione è stata fatta, ma a distanza di tempo (oltre un anno), se questo è il suo caso, escluderei che ne sia la causa e quindi l'unico fattore che la giustificherebbe è l'ansia. L'ansia non và curata con i betabloccanti, ma con farmaci specifici e con il supporto di una figura specialistica (forse lo psicologo potrebbe essere più indicato).
Saluti cordiali
[#2] dopo  


dal 2014
Grazie dottore, ho sofferto di tachicardia parossistica sopraventricolare da rientro nodale ma l'ablazione l'ho fatta circa 8- 9 anni fa. Questo aumento della frequenza a riposo è rimasta dopo l'ablazione ma in concomitanza anche con la sospensione di attività fisica che invece prima praticavo ( nuoto a livello agonistico e poi pallavolo). Per il problema di ansia mi è stato dato inderal perchè si pensava che le mie preoccupazione nascessero proprio da questa continua sensazione di battito in gola e extrasistole.ma inderal purtroppo non lo tollero bene e xanax mi aiuta solamente a dormire bene ma non a stare tranquilla di giorno ( palpitazioni permanenti).Inoltre sentendo il polso ho un'accellerazione durante l'inspirazione e un rallentamento durante l'espirazione e mi è difficile contare i battiti al minuto.Dice che il problema è solamente l'ansia? Questa situazione mi sta influenzando molto la vita...
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
E' sicuramente solo ansia....
saluti
[#4] dopo  


dal 2014
Buongiorno dottore mi scusi oggi ho ritirato l'esame holter e il referto dice :
Ritmo sinusale tachicardico
Normale escursione nicteerale
1 isolato besv
Ai sintomi tachicardia sinusale o ndp
1 QRS perso lungo 1.3 s
Freq max giorno 143
Freq min giorno 63
Freq media giorno 96
Freq max notte 112
Freq min notte 61
Freq media notte 77
QT 344
QTc 420
QRS totali 130821

Posso stare tranquilla è tutto nella norma? Questo.battito mancante mi preoccuoa un po'...
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora le ribadisco che lei ha bisogno di uno psicologo. L'Holter è normale e non ci sono motivi per pensare che non lo fosse.
Saluti