Utente 349XXX
Egregio dottore,

Sono un uomo di 34 anni.
Da ottobre 2012, soffro di dolori articolari diffusi, localizzati specialmente alle ginocchia e al tratto cervicale, varie altre ossa che schioccano e fanno rumore. Sono anche presenti dolori diffusi ai tendini.
A maggio 2013 ho avuto delle ulcere in bocca che poi sono sparite dopo 15/20 gg, probabilmente un herpes al palato.
Da luglio 2013 ho una uretrite che non guarisce, pur avendo preso ciproxin e altri antibiotici, tuttora ho del fastidio e talvolta dolore al meato uretrale, che si presenta alla vista gonfio e irritato. Talvolta sono presenti secrezioni, che si menifestano facilmente con la spremitura del glande.
Aggiungo, se puo' essere utile, che nel 2010 mi sono comparse delle miodesopsie.
Nel giugno 2013 mi sono recato dal reumatologo che , sulla base di analisi effettuate emocromo, ves, pcr, elettroforesi proteica, RA Test, urucemia, ANA, Anti CCP, crioglobuline, CPK, glicemia, creatinina, urine, ALT/AST, HBsAg, HCV-Ab, escluderebbe malattie reumatiche in atto.
A fine 2013 ho effettuato un tampone uretrale per la ricerca di miceti, trichomonas, clamidya, micoplasma, ureaplasma, tutto negativo.
Aggiungo inoltre che per i dolori articolari sto trovando giovamento assumedo integratori a base di glucosamina, condrotina e msm.
Cosa ne pensa?
Potrebbe trattarsi di una causa di natura infettiva, da esaminare meglio con ulteriori esami ?
Se si, quali esami mi consiglia di effettuare ?
La ringrazio tanto
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Per quanto riguarda il capitolo delle artriti reattive postinfettive questo gruppo di malattie può essere molto subdolo nell'esordio e decorrere negli anni in modo alterno e subclinico. Per tali motivi nel sospetto di tali patologie il medico, oltre alla valutazione degli esami di laboratorio, deve porre molta attenzione alle caratteristiche cliniche dello specifico paziente per evitare di disconoscere queste forme di artriti croniche che possono risultare molto invalidanti. Cordiali saluti.