Utente 753XXX
Salve, prima di tutto spero di avere segnalato il mio problema nella specialità medica giusta.Sono una donna di 53 anni e comincio ad avere i sintomi della menopausa (secchezza vaginale, abbassamenti di umore, mestruazioni che saltano, ecc.) anche se il ciclo mestruale è presente.Da diversi mesi soffro di forti bruciori vaginali.I rapporti sessuali stanno diventando un problema poichè il bruciore si manifesta appena la parte viene stimolata anche solo al contatto e permane fino a quando non applico la crema. Ho usato gynocanesten (era l'unica crema ginecologica che avevo in casa)la prima volta ma il disturbo si è ripresentato anche senza avere rapporti completi, ho nuovamente riutilizzato lo stesso prodotto ma per un periodo di sei giorni. Giorni fa mi sono ritrovata ancora con lo stesso problema. Sono andata dal mio ginecologo il quale alla visita non ha riscontrato nulla ma visto che lamentavo questi bruciori continui ha effettuato il il tampone vaginale e momentaneamente mi ha prescritto un ovulo di Sertagyn la sera prima di coricarmi e dopo due giorni applicare la sera Neocloril gel vaginale per otto giorni. Ho iniziato la cura e sono alla seconda applicazione di Neocloril ma non vedo miglioramenti anzi comincio ad accusare anche dei doloretti al basso ventre mentre quando ho applicato il gynocanesten i miglioramenti avvenivano già nei primi giorni. Richiamato telefonicamente il mio ginecologo mi ha detto di avere pazienza ma mi ha avvisato anche che la cura potrebbe non avere effetto e di aspettare l'esito del tampone. Io devo partire in vacanza per la Tunisia fra pochi giorni e sono angosciata perchè vorrei risolvere il mio problema prima di partire. Se la cura fosse sbagliata mi ritroverei in vacanza che questo fastidiosissimo problema che mi causa anche una minzione più frequente. Non ci sono medicinali diciamo "a largo spettro" che possono alleviarmi il fastidio almeno per questi dieci giorni? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente la sintomatologia da lei descritta può sottendere cause infettive micotico batteriche pertanto le cure sono condizionate dagli accertamenti eseguiti (tamponi)poichè mirate verso il/gli agenti batterici e/o micotici isolati
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

la sua domanda è posta nella sezione giusta:

l'orientamento diagnostico non vincolante spazia dalla 2CRAUROSI VULVARE" alla "VULVO-VAGINITE batterica" si determini appunto con lo specialista del settore anche prima di partire per le vacanze.

cari saluti

[#3] dopo  
Utente 753XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore per la celere risposta, io cercavo una soluzione che mi potesse alleviare i disturbi almeno momentaneamente poi una volta rientrata affronterei in modo specifico il problema. Ho contattato nuovamente il mio ginecologo ma mi ha detto di avere pazienza. Ma se la cura non fosse quella giusta e visto che accuso anche dei doloretti al basso ventre non c'è pericolo che l'infezione peggiori? Ho eseguito anche gli esami delle urine con urinocultura e risulta negativo. Insomma, devo partire per le vacanze con questo fastidiosissimo disturbo?
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Le soluzioni non le possono arrivare per via telematica senza averla potuta visitare, aver potuto visionare gli accertamenti effettuati e/o poterne richiedere degli altri, se ritenuti necessari,poichè deontologicamente scorretto e poichè in ballo c'è la sua salute.
Cordialità
[#5] dopo  
Utente 753XXX

Iscritto dal 2008
Ok. Grazie comunque.