Utente 754XXX
Salve sono un uomo di 35 anni, da 3-4 settimane accuso forti dolori all'addome superiore( soprattutto dopo mangiato) nell'ultima settimana è comparsa anche febbre che oscilla tra 37 e 38° alcune scariche di diarrea e flautolenza. In prima battuta il medico ha ipotizzato si trattasse di un problema alla colicisti, ma dall'ecografia ( colicisti-fegato-milza -pancreas-reni)non è emerso nulla. Dopo aver fatto una cura a base di Cantabilin e Motilium siamo passati ad una cura antibiotica (Normix e Coligermina), ma continuo a stare male. Cosa potrebbe essere e da quale specialista dovrei farmi visitare? Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Le cause di dolore addominale sono molte, un' ipotesi potrebbe essere un problema gastroduodenale diagnosticabile mediante gastroscopia ma credo che una visita chirurgica o gastroenterologica sia indicata innanzitutto. Auguri
[#2] dopo  
Utente 754XXX

Iscritto dal 2008
"Il sintomo più comune dell'ulcera è un dolore bruciante e intermittente nella parte centrale e superiore dell'addome, descritto come senso di indolenzimento, pressione, pesantezza o sensazione di vuoto o di fame.
Il dolore si presenta in modo differente a seconda del tipo di ulcera.
Nell'ulcera duodenale è più frequente di notte, scompare con l'assunzione di cibo o bevendo del latte e si ripresenta due o tre ore dopo il pasto.
Nell'ulcera gastrica, invece, il dolore compare di giorno e l'assunzione di cibo può addirittura peggiorare la situazione.
Nei casi gravi si hanno emorragie, perforazioni o processi ostruttivi"

Con l'assunzione di cibo il dolore aumenta, e il dolore è sia di notte che di giorno, può comunque trattarsi di ulcera, inoltre la febbre è un sintomo tipico? Grazie per la sua attenzione.
[#3] dopo  
Utente 754XXX

Iscritto dal 2008

Mi scusi dottore se la distrurbo nuovamente, mi ha visitato un chirurgo, il quale mi ha consigliato di fare delle analisi del sangue delle feci e delle urine anche per capire se si possa trattare di : fabbre di malta, epatite salmonella appendicite o mononucleosi. Mi anche detto di non assumere latticini. Inoltre mi anche prescritto il Mepral. Da ieri sera la febbre è calata ma ho un fortissimo e insopportabile prurito soprattutto a piedi e mani. C'è qualche legame con le malattie ipotizzate dal mio medico o può essere qualche intolleranza ai farmaci?La prego di darmi riscontro. Grazie
[#4] dopo  
Utente 754XXX

Iscritto dal 2008
Analisi

Sangue occulto positivo
Transaminasi GOT 198
Transaminasi GPT 343

Bilirubina totale 2,04 mg/dl

HBsAg negativo

HCVAb negativo

Ves prima ora 19
Ves seconda ora 42
Indice di Katz 20

Granulociti neutrofili 72,8%

La prego mi può rispondere?
Può trattarsi di epatite A?
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Gli esami eseguito potrebbero orientare verso un problema di pertinenza epatica la cui natura per essere definita richiede una valutazione clincia del suo medico di base ed eventuali accertamenti da programmare dopo averla visitata.
[#6] dopo  
Utente 754XXX

Iscritto dal 2008
Ho fatto la colonscopia:
proctosigmoidite emorragica, il mio medico sospetta la colite ulcerosa.
Lei è d'accordo? le transaminasi alte e il prurito sono legate a questa malattia?
Grazie mille in anticipo
[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La diagnosi in genere richiede una conferma istologica mediante biopsie.Le transaminasi non sono direttamente correlate alla colite ulcerosa ma potrebbero dipendere da patologie associate.