Utente 111XXX
Buongiorno,
3 giorni fa ho subito una infiltrazione di cortisone nel polso, causa sindrome del tunnel carpale. Durante l'iniezione il medico ha toccato anche un nervo che mi ha dato una terribile scossa elettrica al dito anulare (il quale è rimasto piegato per diverse ore verso l'interno). Ora, non riesco neppure a comprendere le la terapia col cortisone faccia effetto o meno sui vari sintomi presenti precedentemente, in quanto il disturbo a questo dito medio è talmente forte (non prima dell'iniezione) che non mi permette di utilizzare la mano. Ogni qualvolta voglio prendere qualcosa, stendere la mano o allargare le dita, parte questa scossa.
Sinceramente sono molto preoccupata (essendo oltretutto musicista) e vi chiedo cortesemente di farmi sapere se questo nuovo sintomo è grave, se è stato danneggiato il nervo peggiorando ulteriormente la situazione, e soprattutto se la cosa è reversibile ed eventualmente quali rimedi ci sono.
Vi ringrazio molto.
Cordiali saluti.
Uilleann

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

difficile dire cosa possa essere successo esattamente e quindi prevedere eventuali tempi di recupero o potenziali danni neurologici.

Certamente l'ago è entrato nel contesto del tronco nervoso: il più delle volte, trattandosi di un ago da insulina, il danno sulle fibre nervoso è modesto e reversibile.

Solo il tempo ci dirà come stanno effettivamente le cose.

Nell'attesa, assuma integratori neurotrofici.

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dottre,
la ringrazio per la cortese risposta. Sono davvero preoccupata.
Cordiali saluti.
U.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Ci vorrà tempo, ma vedrà che lentamente risolverà.