Utente 842XXX
Gentili Dottori,
mi chiamo Laura e ho 22 anni. Mi han operata di cisti pilonidale il 20 Ottobre in anestesia locale.
Il referto istologico recita "tramite fistoloso dermo-ipodermico delimitato da tessuto di granulazione con cellule giganti multinucleate" ed "losanga cutanea di cm 5x3 con sottocute rappresentato per cm 2,5 circa, nel cui contesto è presente tramite fistoloso, delimitato da cercine fibroso biancastro, evidenziato con colorante vitale verde".
Alla fine dell'intervento mi han messo i punti, poi la metà di questi (il taglio credo sia di 5-6 cm) li han tolti il giorno dopo l'operazione.
Mi sono state fatte medicazioni (inserendo garze ecc) e da due setimane circa mi han tolto i restanti punti e medicano con Promogram.
Il Vostro collega che mi ha in cura dice che va tutto bene, il "buco" si è ridotto notevolmente e sta cicatrizzando in modo ottimale.
Oggi però ha parlato di "tessuto esuberante".
So che ad un amico operato della stessa cisti è rimasto una specie di bozzo sulla cicatrice e non se ne va (sono gia trascorsi 4 anni dalla sua operazione).
Volevo sapere se è possibile che anche a me si presenti questo bozzo e se sarà poi possibile eliminarlo, la cicatrice non mi interessa ma il bozzo se potessi lo toglierei, oppure se è troppo presto per poterlo dire visto che ancora non sono completamente cicatrizzata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo che sia prematuro preoccuparsi di eventuali risultati sfavorevoli che non si verificano di solito dopo questo intervento, attenda tranquillamente il decorso che e' regolare. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile ragazza,
probabilmente si tratta di un esubero di tessuto di granulazione. Se così fosse non è certo un problema e basterà applicare una maggior compressione.
Auguri

Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.ii
[#3] dopo  
Utente 842XXX

Iscritto dal 2005
Grazie mille ad entrambi!
ah, una cosa..avevo sentito che le medicazioni sarebbero state molto molto dolorose, bhè si, fanno male ma è per poco tempo e poi passa.
Un ulteriore dubbio..ancora, il Chirurgo che mi ha in cura, non mi ha detto nulla in proposito di poter ricominciare a fare la doccia.
Devo aspettare una completa cicatrizzazione della ferita?
E quando sarà cicatrizzata del tutto come dovrò comportarmi almeno inizialmente con la parte interessata?
Ringrazio ancora per l'attenzione!
[#4] dopo  
Dr. Stefano Enrico
24% attività
4% attualità
12% socialità
ORBASSANO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Cara Laura,
mi fa piacere che sia meno doloroso del previsto, e spero che ormai le medicazioni siano domiciliari e consistano semplicemente nel cambiare la garza col disinfettante.
Se è così, la doccia si può fare tranquillamente, e se acqua e sapone vanno sulla ferita non c'è alcun problema. Basta poi asciugare bene tamponando e rifare la medicazione.
Auguri, S. Enrico
[#5] dopo  
Utente 842XXX

Iscritto dal 2005
Le medicazioni "purtroppo" le faccio ancora dal Chirurgo in ospedale..quindi deduco che ancora per un po niente doccia!!
Grazie mille!