Utente 573XXX
Gentili dottori,
vi chiedo se possibile di esprimere una valutazione di questo esame seminale che ho fatto pochi giorni fa:

Campione prodotto fuori laboratorio dopo 4 gg di astinenza
35 min tra l'eiaculazione e l'inizio dell'esame

T°C alla consegna: 30°
Aspetto: grigio opalescente omogeneo
Liquefazione già avvenuta
Viscosità in cm: 1,8
Volume in ml: 2,9
pH: 8

VALUTAZIONE QUANTITATIVA

Concentrazione: 22 milioni/ml
Spermatozoi tot/eiaculato: 63,8 milioni
Spermatozoi normomobili/eiaculato totale: 12,122 milioni
Percentuale totale mobili sul totale: 53%
Progressivi rapidi: 19%
Progressività lenta o irregolare: 21%
Non progressivi: 13%
Motilità assente: 47%


VALUTAZIONE DELLA VITALITA' NEMASPERMICA
Vitalità spermatozoi (eosina-nigrosina): 66%
Swelling test: 59%


VALUTAZIONE CITOLOGICA
Cellule rotonde: 6,8 milioni/ml
Serie bianca: 2 milioni/ml
Serie spermatogenetica: 4,8 milioni/ml
Emazie: assenti
Corpuscoli prostatici: numerosi

Spermatozoi agglutinati: 11%
Tipo di agglutinazione: microagglutinazioni

M.A.R. Test: 7%

Morfologia (secondo parametri restrittivi di Kruger)
Spermatozoi normali: 12% (v.n. > 15%)
Anomalie testa: 34%
Anomalie collo tratto intermedio: 30%
Anomalie flagello: 15%
Residui citoplasmatici: 9%

SPERMIOCOLTURA: negativa. nessuno sviluppo di flora microbica.

VALUTAZIONE FINALE SECONDO PARAMETRI W.H.O. 1999:
MODERATA ASTENOSPERMIA. TERATOSPERMIA

L'esame andrebbe secondo me considerato un pò alterato in senso peggiorativo dal punto di vista della quantità, poiché una parte apprezzabile del campione è andata dispersa. Ecco perché ci sono 2,9 ml di eiaculato anziché 4-4,5 ml come negli altri esami analoghi che ho sostenuto durante l'anno.

Alla luce dei valori di cui sopra chiedo pertanto:
1) se è possibile con un liquido del genere avere APPREZZABILI possibilità di un concepimento naturale.
2) se, data la mia età, è consigliare operare un varicocele sx di 3° grado.
3) il dato sulla morfologia, leggendo le analisi, SEMBRA poco sotto il valore di riferimento (12% anziché 15%); posto che la valutazione è stata fatta secondo i "parametri restrittivi di Kruger", chiedo se effettivamente questo dato è effettivamente poco inferiore alla norma, oppure se è davvero negativo come sembrerebbe consultando altre fonti, che parlano di limiti di accettabilità per la morfologia che si attestano sul 30-40% di forme normali.

GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore 5736,

il liquido seminale potrebbe avere serie difficoltà a fecondare "naturalmente" una donna
Io consiglierei di rivalutare l'esame per capire i motivi di tale situazione.
Si faccia vedere da uno specialista
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 573XXX

Iscritto dal 2005
Egr. Dott. Pozza,
naturalmente ho già consultato degli specialisti (più di uno per la verità....). Chiedevo solo un (ulteriore) parere sulla possibilità di operare il mio varicocele di 3° grado considerato che ho 33 anni, e se il dato sulla morfologia è da considerarsi semplicemente un pò "sottotono" (valore di riferimento > 15% secondo Kruger) o veramente da buttare come sembra prendendo altri riferimenti.
Grazie e Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gentile utente, concordo con il dott. Pozza sulla necessità di un ulteriore esame del liquido seminale, alla luce dell'anormalità della maggio parte dei parametri del seminale inviato. Inoltre Lei ha chiesto dei consulti per una prostatite cronica, che di per sè può influire negativamente sulla qualità del suo seminale. Non sappiamo che cosa Le sia stato consigliato, ma nel caso in cui il risultato del 2°semianle non si discosti dal primo, non vedo motivi per i quali Lei non debba correggere il varicocele. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 573XXX

Iscritto dal 2005
Ringrazio entrambi per le cortesi risposte. Per quanto riguarda la prostatite, l'urologo dal quale sono in cura sostiene che in realtà potrebbe non esserci mai stata, o se c'é stata era molto lieve e quasi ininfluente. Del resto la spermiocoltura, mesi fa positiva a streptococcus agalactiae, è ora completamente negativa in assenza di terapia amntibiotica. Mesi fa comunque lo spermiogramma era ben peggiore di questo (motilità rapida 10%, normoconformati 8%).
Vorrei chiedere, riferendomi alla morfologia, se il valore di riferimento è veramente il 15% o più alto. Tenete conto che nel laboratorio dove faccio le analisi questo dato viene riferito secondo i parametri di Kruger.

Di nuovo GRAZIE 1000!