Utente 350XXX
Balve,
Scrivo in merito ad un problema che sta peggiorando, sono svogliata e rimando le cose anche essenziali; mi spiego meglio.

Talvolta anche se muoio di fame (tra l'altro ho un sacco di problemi alimentari) non ho voglia di cucinare e salto il pasto o arrangio qualcosa di veloce/pronto.
Rimando anche l'andare in bagno, soprattutto se devo andare di solito.
La cosa sta prendendo piede anche sul lavoro, tendo a rimandare una cosa che potrei fare per mancanza di voglia e finisce che la faccio all'ultimo o anche all'ultimissimo.

Anche sul fare l'amore non ho voglia o meglio ho la voglia ma non mi va di farlo magari opto per la masturbazione (ci metto molto poco, massimo un minuto) nonostante il mio ragazzo sia, ovviamente, sempre disponibile. Dico ovviamente perchè lo tengo a stecchetto, non ci faccio l'amore, non gli faccio neanche più sesso orale da un sacco di tempo (cosa che, in linea generale, ho sempre avuto piacere a farglielo).

Altro esempio è l'uscire di casa. Lavoro dal lun al ven, inizio la mattina e stacco la sera tardi, quindi non esco mai in mezzo la settimana ma lo facevo nel finesettimana, ora non ho voglia nemmeno di uscire.
Quando ho voglia di uscire non riesco ad iniziare a prepararmi, si fa più difficile quando ho più cose da fare (es. doccia, capelli, decidere come vestirsi..) anche se non esco da settimane.
Durante il fine settimana esco al volo solo se ho finito le sigarette, il mio ragazzo ha finito il tabacco o non vuole andare a comprarle lui.
Ovviamente lui prova a convincermi ad uscire ma tendo a mandarlo da solo. Mi preparo solo se è un evento "importante" e comunque lo faccio all'ultimo.
Passo il tempo che sto a casa a non fare nulla di utile al pc, stacco solo per badare ai miei animali (che giuro, curo infinitamente più di me) e se ho voglia di uscire è per portare loro all'aperto quando c'è bel tempo (sono animali da teca, quindi non devo uscire per farli defecare) ma i 4/5 delle volte comunque finisco per non farlo con una scusa.

Non so ma tutto ciò non è normale, da bambina ero una ragazza così sana e attiva (sarà che fino ai 14 anni ho seguito cure omeopatiche, mi son fissata che l'omeopatia è la risposta ad ogni male) e ora invece sono una specie di ameba e son pure ipocondriaca.
Ovviamente susseguono una serie di "sintomi" che non riesco a risolvere: sinusite (saranno 10 anni che la ho?!), cististe (alla vescica, ciclicamente, molte volte devo solo urinare spesso -due goccie contate- ma alle volte fa anche male), dei brufoloni (in zone genitali, una volta è diventato così grande che son finita in ospedale a farmi flebo di antibiotici, l'hanno misurato 6 cm), grandi perdite di capelli, forfora, dolori alla pancia (la zona dall'ombelico al pube, non so come si chiami..), talvolta mi si formano gas nella pancia che non riesco ad espellere soprattutto se indosso collant o pantaloni a vita alta.

Forse ho scritto un po' troppo...scusate, tendo a farlo quando scrivo.
Vi ringrazio anche solo se lo leggete :)


[#1] dopo  
Dr. Andrea Martinez
24% attività
12% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Ha esposto la sua situazione con molta franchezza e vorrei ricambiare rispondendo con la massima semplicità, dicendole che non deve sopravvalutare le sue capacità di compenso trascurando la sua dieta, la socialità e la i suoi naturali impulsi.
Quali che possano essere i motivi alla radice di questi cambiamenti, lei deve porre rimedio con degli atti concreti a questa deriva che la trascina...

Per quanto siamo lusingati dalla sua fiducia nel rivolgersi a questo sito per i suoi dubbi, questo spazio non può sostituirsi ad una visita vera e propria.
Sono certo che sa già a chi rivolgersi ma che stia rimandando il momento dell'incontro... non rimandi ancora questo momento e si rivolga al suo medico di fiducia!