Utente 208XXX
Buongiorno Dottore,


sono un ragazzo di 29 anni ex sovrappeso ed attualmente normopeso (168 cm per 62 kg) e volevo chiedere qualche informazione in più in merito ad un trattamento chiamato "intralipoterapia" o "lipolisi" che ho scoperto leggendo tramite le pagine di questo sito.

Il mio inestetismo è una lieve adipomastia bilaterale, proprio stamane ho deciso di sottopormi appunto alla prima seduta di lipolisi con fosfatidilcolina al 5% (poichè per me era la prima volta il medico ha preferito esser prudente), il dottore che ha eseguito il trattamento mi è sembrato fin dall'inizio molto competente e qualificato e mi ha fornito le informazioni di base riguardanti l'intralipoterapia.

Ad ogni modo subito dopo l'iniezione i pettorali hanno iniziato a bruciare e ad ingrossarsi di molto ma il dottore mi ha rassicurato dicendo che la cosa è del tutto normale. E' vero? Comunque ho preso 1 bustina di OKI ed il bruciore è già regredito solo che ora mi ritrovo con due "tette" enormi (per rendere l'idea)e benché il dottore mi avesse "avvertito" la cosa non mi piace per niente e mi genera ansia. Sto provando a bere molta acqua in modo da eliminare il più velocemente possibile le tossine del farmaco e far "sgonfiare" le "tette". E' corretto quello che sto facendo? Il medico mi ha dato appuntamento per una visita di controllo tra circa un mese e mi ha detto che in base appunto a quel controllo si valuterà il da farsi al fine di ottenere il miglior risultato estetico possibile.


Qual è il Suo parere?


La ringrazio tanto e le auguro un buon fine settimana



G.
[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
per quanto da lei riferito il Collega le ha con professionalità anticipato verbalmente tutto ciò che dopo il trattamento si é verificato.
Il suo disappunto pertanto deve tenere conto del tempo biologico necessario per ottenere l'effetto clinico della seduta eseguita.
Il gonfiore nella zona trattata non é infatti dovuto alle tossine del farmaco ma é una conseguenza del suo effetto sul tessuto trattato, come Le avrà spiegato il professionista che l'ha trattata, e dunque introdurre abbondanti liquidi rappresenta sempre una scelta consigliabile ma é priva di effetto diretto sulla regressione del gonfiore.
Occorre attendere tempo come consigliatoLe, per apprezzare il risultato di quanto eseguito.
Se ritiene oportuno é consigliabile rivolgersi al professionista che l'ha trattata per condividere i suoi dubbi e ricevere spiegazioni esaurienti e per lei confortanti.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dottor Diaspro,


La ringrazio moltissimo per il Suo prezioso riscontro e per avermi rassicurato e spiegato meglio come funziona questo tipo di trattamento estetico.

Ad ogni modo la visita di controllo l'ho in programma tra circa un mese dopodichè, in accordo con il medico che segue il mio caso, valuteremo il da farsi.

Volevo approfittare della Sua gentilezza per fare un'ultima domanda: secondo la Sua esperienza questo tipo di trattamenti sono realmente efficaci per alleviare il problema della pseudoginecomastia maschile oppure no (fermo restando il fatto che la liposuzione per la maggioranza dei casi rimane il trattamento di prima scelta)?


Grazie


Cordialmente


G.
[#3] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
4% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Buongiorno
il trattamento lipoclasico con fosfatidilcolina consente di ridurre gli eccessi locali di tessuto adiposo sfruttando l'effetto chimico di tale farmaco iniettato nel tessuto grasso.
Non ho tuttavia esperienza diretta per poterle riferire in merito.
Rispetto alla tecnica chirurgica richiede appunto la rivalutazione del risultato del trattamento, che il Collega ha prudentemente eseguito con dose limitata, da una seduta all'altra e quindi un tempo maggiore per apprezzare l'esito finale.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Adesso è tutto chiaro.


Grazie mille Dottore.


Saluti



G.
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

sono lieto che abbia deciso per questa metodica

http://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-estetica/407351/Eliminazione-dell-adipe-dai-pettorali-maschili-quali-rimedi


Come già esaustivamente descritto dal dott. Diaspro, immediatamente al termine del trattamento è possibile osservare:
- eritema, prurito, bruciore e calore della durata massima di alcune ore;
- dolore ed ematomi per alcuni giorni;
- edema fino ad una settimana.

Bere tant'acqua (terapia idropinica) nei giorni successivi e sottoporsi ad un DLM (drenaggio linfatico manuale) una settimana dopo la seduta, permetteranno di ridurre velocemente gli edemi; mentre un regime dietetico iperproteico-normoglucidico-ipolipidico potrà ottimizzare il risultato adipocitoclasico.


Auguroni!
[#6] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dottor Marcolongo,


cercherò di seguire i suoi consigli e mi fa piacere che si è ricordato di me. Per fare questo tipo di trattamento ho dovuto fare dei sacrifici economici perchè non nascondo che sono molto costosi tuttavia spero di essere appagato dal risultato finale.


Cordiali saluti



G.
[#7] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dottori,


volevo informarvi che, ad oggi, a 3 giorni di distanza dal primo intervento di lipolisi l'edema sui pettorali si è lievemente ridotto però permane ancora un certo gonfiore, tuttavia non mi preoccupo più di tanto perché leggendo le vostre risposte e sapendo quello che mi ha detto il medico che ha eseguito l'intervento, la cosa è del tutto normale.

Ad ogni modo mi aspetto comunque che l'edema scompaia del tutto nei prossimi giorni, nel frattempo cerco di bere molta acqua e di massaggiare la zona il più possibile.


Vi terrò aggiornati


Grazie



Cordiali saluti


G.