Utente 322XXX
Buongiorno, sono un uomo di 29 anni, nel marzo di quest'anno dopo dolori durante la minzione mi è stata diagnosticata dal medico curante una cistite, curata con antibiotico, a cui sono seguiti esami del sangue e urinocoltura da cui non si evinceva nessun problema. Dopo tre mesi, ancora stessi sintomi e stessi problemi, curati ancora con antibiotico, ancora esami del sangue e urinocoltura senza problemi. Premetto che non avevo mai sofferto prima di problemi alle vie urinarie. La mia domanda è: può esserci una correlazione tra rapporti sessuali e infezione delle basse vie urinarie? Ho un rapporto stabile da un anno con una ragazza, la quale non accusa nessun sintomo. Abbiamo smesso di usare il preservativo a ottobre del 2013, e da allora a marzo non c'erano stati problemi, ma dopo la seconda infezione a maggio abbiamo ricominciato ad avere rapporti protetti. Il medico di base è stato abbastanza evasivo e ha parlato di cause molteplici tra le quali anche l'intensità eccessiva dei rapporti, lo stress e l'indebolimento generale delle difese immunitarie, suggerendo alla fine di preferire rapporti protetti. Devo accontentarmi di questa ipotesi? Avete per favore un percorso da suggerirmi per risolvere questo problema ed eventualmente una possibile causa? Grazie dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

che dice il suo andrologo, se presente?

Fatte, su sua indicazione, le eventuali valutazioni colturali del caso?

Da questa postazione difficile fare correlazioni cliniche così chiare come da lei chieste.

Se poi desidera comunque avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html.

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

http://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 322XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno,
l'urinocoltura, su indicazione del medico, è stata fatta per escludere la presenza di escherichia coli, ed in entrambi i casi ha dato esito negativo.
Il percorso da seguire è rivolgersi all'andrologo a questo punto? La mia ragazza ha parlato di questo problema alla sua ginecologa, la quale però ha rimandato gli eventuali controlli minimizzando la situazione. È consigliabile che svolga degli accertamenti anche lei?

Grazie per l'attenzione e la gentilezza

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

senta prima in diretta il suo andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.