Utente 350XXX
Buonasera, mio nipote di 11 anni ha sviluppato una grossa tumefazione sulla tibia destra. Il curante ha richiesto una lastra che ha evidenziato:"si osserva tumefazione ad ampia base di impianto in corrispondenza del versante anteriore e mediale del III prossimale della diafisi tibiale estesa per circa 7,5 cm. Si apprezza disomogeneità della corticale senza segni di reazione periostale o spiculatura. Il reperto potrebbe essere espressione di area di displasia fibrosa pur non potendosi escludere componente condromatosa per cui è indispensabile proseguire iter diagnostico con esame TC o RMN".
E' stato poi richiesto un esame TC che ha evidenziato:" in corrispondenza della diafisi prossimale della tibia anteriormente e medialmente si osserva irregolare ispessimento della corticale (spessore massimo 11 mm) ad ampia base di impianto che presenta minute interruzioni sul versante esterno, esteso dalla cartilagine di coniugazione inferiormente per circa 9 cm, di cui è opportuna valutazione clinico-specialistica".
Il ragazzo è in attesa di visita ortopedica ma è superfluo dire che siamo molto spaventati, anche perchè non ci sono state date notizie certe. Qualche ortopedico può darci qualche delucidazione. Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Dalla sola lettura del referto non è possibile ipotizzare nulla. Del resto non so cosa significa " irregolare ispessimento della corticale (spessore massimo 11 mm) ad ampia base di impianto". Forse sono state tralasciate delle parole. Si aggiunga che senza sapere nulla sul quadro clinico (sintomi, dolore, stato della cute, impotenza funzionale, dolore notturno, pregressi traumi, ecc) è del tutto impossibile fare ipotesi. In quella sede c'è anche la tuberosità tibiale e non capisco se quanto rilevato dalla RMN ha rapporti con essa.
Se siete preoccupati occorre una visita ortopedica urgente, meglio ancora se presso un ortopedico esperto in tumori dell'osso, non perché io sospetti che si tratti di un tumore, ma perché ha l'occhio esercitato per escludere con certezza questa possibilità e tranquillizzarvi definitivamente. Non so quali siano le possibilità nella Sua regione e delle regioni, per così dire, più vicine. Io posso solo indicare il Rizzoli di Bologna http://www.ior.it/curarsi-al-rizzoli/clinica-ortopedica-e-traumatologica-iii-prevalente-indirizzo-oncologico Il vostro ortopedico cmunque è il più qualificato a consigliarvi, se necessario
Ci tenga aggiornati se lo desidera
Cordiali saluti