Utente 350XXX
Mio padre e' stato diagnosticato con un adenocarcinoma al pancreas, con metastasi al fegato. Ha effettuato sia la TAC che la biopsia che ha confermato una massa di circa 5 cm nel corpo del pancreas.
Il medico ha detto che il tumore non e' operabile, e ha raccomandato 3 cicli di chemio, dicendo che in un ~30% dei casi il tumore puo' regredire, 20% rimanere costante e ~50% aumentare. Non ha voluto parlare di aspettative di vita.
La mia domanda:
- La chemio puo' solo allungare la vita di qualche mese, se va bene, giusto? E' molto raro se non impossibile la guarigione? Cosa bisogna considerare nel decidere se farla o meno?
- Esistono terapie innovative, in termini di chemio/radio etc.? Quali sono?
- Per avere una seconda opinione, puo' raccomandarmi degli specialisti a Roma?

Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cosa bisogna considerare nel decidere se farla o meno?

dipende da tanti fattori; il più importante è il volere del paziente, poi la sua qualità di vita e così via

- Esistono terapie innovative, in termini di chemio/radio etc.? Quali sono?

per terapie innovative penso si riferisca a terapie sperimentali. Solitamente i "gold standard terapeutici" (protocolli) vengono attivati al momento della diagnosi compatibilmente con le condizioni del paziente