Utente 350XXX
Salve a tutti, sono una ragazza di appena diciotto anni. Da qualche giorno ho iniziato a soffrire di inspiegabili tachicardie che si aggirano attorno ai 90 battiti al minuto a riposo e palpitazioni che si fanno sentire particolarmente quando mi trovo stesa su un fianco o addirittura sulla parte sinistra del collo. La cosa mi sta facendo alquanto preoccupare, essendo inoltre un soggetto parecchio ansioso. Ultimamente, in effetti, sono stata in apprensione per un piccolo problema gastroenterico che mi aveva portato una fastidiosa gastrite con sporadici dolori addominali e nausea frequente. Premetto che non bevo caffè, non faccio consumo di alcolici e non fumo. Non riesco a trovare nulla da poter collegare all'apparizione di questa tachicardia,. Ho fatto di recente emocromo ed esami della tiroide, ma tutti i valori sembrano rientrare nella norma. A settembre 2013 ho effettuato un elettrocardiogramma che effettivamente aveva rilevato una frequenza un po' più alta del battito, ma sono stata rassicurata più volte dalla cardiologa stessa. Mi scuso per qualsiasi probabile inesattezza si possa trovare nei termini medici sopra citati, ma sono giovane e inesperta e in questo momento non posso contare sull'aiuto della mia famiglia, che ritiene i miei sintomi solo frutto di semplice ansia. Sono quasi certa anche io non si tratti di nulla di grave, ma mi piacerebbe avere comunque una conferma da un esperto.
Ringrazio in anticipo per le risposte.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il quadro clinico che rappresenta è compatibile con le supposizioni avanzate dai colleghi. Solo per eccesso di zelo un Holter ECG delle 24 h potrebbe aggiungere qualche informazione sul tipo di accelerazione del battito. Comunque non è nulla di preoccupante.
Cordialmente