Utente 351XXX
Gentilissimi Dottori di Medicitalia,
nonostante la mia età non giovanissima, sono in ottima salute. Le analisi del sangue routinarie risultano, a detta del mio medico di base, perfette, la pressione arteriosa a riposo è orientativamente sui 70/110, la frequenza cardiaca a riposo è sui 60 bpm, non ho alcuna sintomatologia, e non assumo alcun farmaco. Pratico attività sportiva moderata e sto molto attenta all'alimentazione.
Circa un mese fa, siccome svolgo attività fisica, mi sono sottoposta ad una visita cardiologica, per accertare che non vi fossero problemi al cuore che rappresentassero controindicazioni all'esercizio fisico. Il cardiologo mi sottopose ad eco-color doppler ed ecocardiogramma da sforzo. Il risultato fu ottimo: non furono rilevate alterazioni di nessun tipo.

E allora perchè vi scrivo?

Perchè circa un mese fa, durante un pomeriggio, mentre dormivo su un divano, mio figlio mi osservò e notò una cosa che nè io nè nessun altro aveva mai notato, e cioè che a livello della base del collo, da entrambi i lati, e particolarmente a destra, erano ben visibili le pulsazioni di vasi arteriosi (non so quali, forse le carotidi).
Tali pulsazioni si propagano a onda, per un tratto di circa 4 cm, e sono avvertibili solo visivamente: cioè io non avverto una sintomatologia pulsatoria a livello del collo.

Il cardiologo che mi visitò un mese fa non verificò lo stato dei vasi arteriosi, ma solo del cuore.
Sono stata dal mio medico di base, il quale ha ammesso, con grande onestà, di non avere competenze in materia di cardiologia e angiologia, ma mi ha comunque visitata, ritenendo che io non mi debba allarmare, poichè, a suo dire, probabilmente le arterie risultano visibili a causa del fatto che ho una pelle estremamente sottile e poco elastica, sia per ragioni congenite, sia a causa del normale crono-invecchiamento, sia a causa del foto-invecchiamento, giacchè mi sono sempre esposta eccessivamente al sole.

In questo momento sono fuori dalla mia città per ragioni lavorative, e non ho la possibilità di rivolgermi ad un angiologo, o di ritornare nuovamente dal cardiologo che mi visitò un mese fa.

Siccome però questa cosa mi crea molta ansia, perchè sono terrorizzata da patologie vascolari gravi (come gli aneurismi), gradirei ricevere una vostra, seppur approssimativa, opinione. Mi rendo benissimo conto dei limiti dati dalla non osservazione del paziente, ma un parere sarebbe comunque molto gradito.

In ultima analisi ciò che vorrei sapere è questo: è possibile, in condizioni di normalità, in una donna della mia età, con pelle molto sottile, che si vedano in modo evidente, bilateralmente, pulsazioni a onda, a livello del collo (nella regione basale del collo)? Preciso che le pulsazioni sono pochissimo percepibili quando sto in piedi o seduta in posizione normale, e che si avvertono soprattutto quando sto seduta o distesa con la testa iperestesa.

Grazie mille in anticipo per la vostra eventuale risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
è possibile che in soggetti magri la motilità dei vasi del collo possa rendersi visibile; potrebbe trattarsi più verosimilmente di quella delle vene giugulari esterne, sincrona con gli atti del respiro, ma anche l'attività pulsante delle carotidi trasmessa in superficie.
La cosa potrebbe meritare in ogni caso una valutazione de visu, cosa per noi impossibile a distanza.
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dr. Piscitelli.
Quindi anche le vene pulsano? Non solo le arterie?