Utente 350XXX
a causa di una grave malattia (LNH) di mia moglie, oggi sessantenne ( ma ancora attraente) insorta 6 anni fa e ora guarita, non ho più avuto con lei rapporti sessuali con lei e il fatto ancora perdura anche a causa di incompatibilità di carettere e varie conflittualità. Pur essendogli rimasto fedele durante il matrimonio e il periodo di malattia, ho trovato sfogo nella automasturbazione e tramite essa raggiungo l'orgasmo anche rapidamente. Da due anni frequento 2-3 volte al mese una mia vecchia fiamma(ora sposata) anchessa sessantenne istruita, piacevole e sessualmente attiva, con la quale ho riallacciato un rapporto di amore vero e sincero e con lei ho dei rapporti sessuali sopratutto orali e pur piacendomi molto ciò che mi fa, tardo molto a godere o non vengo proprio anche se ho erezione e sono eccitato, mentre lei gode rapidamente anche solo con le mie dita in vagina, preciso che lo facciamo sempre in macchina e in luoghi aperti.Siamo clandestinamente innamorati e felici ma il suo cruccio è che crede di essere inadeguata per darmi piacere e soffre per questo. Dimenticavo, soffro di IPB di grado lieve, non assumo farmaci specifici. Prendo Cardicor 2.5 mg. perchè ho la p.a. 140/90. Gentile dottore o dott.ssa, può darmi una spiegazione a questo mio problema ed eventualmente come affrontarlo. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,aldilà degli aspetti psicologici e comportamentali ,ricordo che la prostata produce il 50 % del liquido seminale,per cui approfondirei questo aspetto.Cordialità.