Utente 342XXX
Salve dottore, ho 24 anni ed ogni 6 mesi effettuo visite dermatologiche per i nei.
Ne ho tolti in totale 4, tutti atipici inizialmente, risultati poi melanocitico composto all'esame istologico, tutti e 4 con la stessa diagnosi.
Il dermatologo mi ha detto che i neo composti sono del tutto benigni, vorrei un parere riguardo il fatto che io ne abbia avuto addirittura 4, abbastanza grandi con i classici colori che caratterizzano in neo displastico.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
I nevi melanocitici composti sono normalissimi anche se ne ha un centinaio: possono risultare anomali visivamente ma se l'istologico non parla di displasia non ci sono problemi.
La diagnosi di nevo displastico è SOLO istologica poichè visivamente o dermatoscopicamente si può solo sospettare la displasia ma non avere la certezza che vi sia realmente. Va infine ribadito come la reale collocazione del nevo displastico nell'ambito della possibilità di evoluzione in melanoma debba ancora essere stabilita.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Dottore quindi lei sta dicendo che io non posso autodiagnostocarmi un nevo displastico ma solo quando un nevo è dubbio si usa il termine atipico?
Vuole dire che non si Sa come un neo displastico possa diventare melanoma?
Vorrei porre alla sua attenzione questo nevo http://i.imgur.com/DbHVyQR.jpg situato un po' più su rispetto al capezzolo.
Il dermatologo mi ha controllato i nei lo scorso 22 maggio, fortunatamente non ha rivelato alcun neo da togliere precauzionalmente, il neo che le ho messo desta a me dubbi, però se il dermatologo( lo stesso che mi ha fatto togliere 4 neo) non lo abbia considerato potenzialmente pericoloso mi tranquillizza, ma da un altra parte sono dubbioso per via di come si presenta.
Vorrei un suo parere, grazie
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Premetto che non possiamo dare valutazioni su fotografie, la diagnosi la facciamo solo ed esclusivamente con la visita e con il dermatoscopio.
Per tornare alle sue domande:
1) Il nevo displastico si diagnostica solo con l'istologico. Il dermatologo può limitarsi a dire che è "clinicamente e dermatoscopicamente atipico" ed eventualmente farlo rimuovere chirurgicamente
2) Non si sa se il nevo displastico possa o meno essere precursore diretto di melanoma, certamente è un INDICATORE di aumentato rischio teorico
3) Non si devono avere dubbi sull'operato dello specialista e ricercare pareri diagnostici su internet. Se non la soddisfa l'operato del suo dermatologo le consiglio di rivolgersi ad un altro. E' essenziale il rapporto fiduciario medico-paziente altrimenti non ne verrà a capo.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Nono se vado sempre da lui c'è un motivo, anche perché sono una persona ipocondriaca e diciamo che sa come prendermi e dirmi le cose.
Consideri che un neo che fa male per me è un melanoma, prude? Melanoma
Sempre sul l'asportazione dei neo, il dermatologo 2 volte, durante l'intervento mi ha detto; tanto dobbiamo stare qua se vuoi sapere qualcosa chiedi, io gli esprimo le mie paure sul melanoma e lui risponde che sono nei normalissimi tolti a fini precauzionali, perché un giorno potrebbero come non potrebbero diventare potenzialmente pericolosi, ha anche azzardato la diagnosi che poi si è rivelata vera all'istologico, già "sapeva" che fosse stato un neo composto.
Non le sto chiedendo certamente una diagnosi, ma solo se per lei che ha l'occhio esperto considera tale neo tranquillo come è stato ritenuto dal mio dermatologo.
[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Nessun dermatologo può giudicare un nevo dalla foto, è indispensabile l'esame dermatoscopico.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Senza dubbio, però quando il dermatologo mi diagnosticò il neo atipico era riuscito a riconoscerlo ad occhio nudo e poi avuto conferma con il dermatoscopio, per questo dicevo come lei considera tale neo.
Comunque visto che i dermatologo ha detto da non preoccuparmi dovrò cercare di considerare questo neo normale
[#7] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Non per essere lezioso: il nevo atipico può essere anche riconosciuto ad occhio, ma la diagnosi di displasia è solo istologica. A maggior ragione se lo specialista lo ha giudicato privo di caratteri anomali "dal vivo" non c'è ragione per contarddirlo con una foto :-)
Di nuovo cordialissimi saluti
[#8] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Si infatti quando gli avevo chiesto riguardo questo neo ha detto da star tranquillo, avendo lo visionato con il dermatoscopio.
Se non erro al dermatoscopio si vedono le cellule che compongono il neo ed a prescindere da come si presenta fuori l'importante è che sia apposto "dentro", spero di aver reso l'idea e se ho sbagliato me lo dica.
Una curiosità, il gel che mi ha applicato prima si usare il dermatoscopio che roba è?
[#9] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Esatto: il dermatoscopio fornisce notizie circa la struttura interna del nevo che sono molto ma molto più accurate rispetto alla semplice visione "ad occhio nudo". E' uno strumento indispensabile per questo ed altri tipi di visita. Il gel serve a migliorare la penetrazione della luce del dermatoscopio all'interno della pelle (è un normale gel come quello che si usa per le ecografie).
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2014
Ok grazie, quindi può anche apparire visivamente come un melanoma però al dermatoscopio rivelarsi un nevo tranquillo
[#11] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Assolutamente sì. Molto spesso nevi apparentemente molto atipici presentano poi un pattern dermatoscopico regolare, viceversa nevi tondi come la o di Giotto si presentano dermatoscopicamente dei melanomi. Oramai tutti i dermatologi valutano i nevi con il dermatoscopio e non solo ad occhio nudo.
Cordiali saluti