Utente 277XXX
Buon pomeriggio, scrivo per chiedere consigli in merito alla mia situazione. Qualche tempo fa cominciai a sentire fastidio all'orecchio destro e mi rendevo conto di sentire anche un po' meno. Mi reco dal mio medico di base che mi trova un tappo di cerume e che mi estrae col metodo della siringa. Fin qui tutto pareva risolto, ma dopo circa 3/4 settimane dalla rimozione del tappo, ho ricominciato a sentire dolore. Ritorno dal mio medico che mi parla di un'infezione e mi prescrive:
Gocce Localyn, Zitromax e Deltacortene. Il problema è che il dolore non passa, a volte è insopportabile, tant'è che mi è capitato di prendere una bustina di oki per placare il dolore ( che dall'orecchio si era esteso su tutta la parte destra: testa, gola e mascella. Sentivo dolore anche solo ad aprire bocca, girare la faccia o emettere aria dalla bocca). Sento anche un leggero fruscio. È normale che dopo 4 giorni di cura non abbia trovato il benché minimo giovamento dalla cura? Ho prenotato la visita da un otorino, però dovrò attendere l'8 luglio. Nel frattempo cosa mi consiglia? Cosa potrebbe essere? Davvero un'infezione o un problema diverso? In attesa di un vostro riscontro vi saluto e vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, in attesa della visita specialistica (eventualmente ci faccia sapere il risultato), le consiglio di considerare anche un'ipotesi solitamente trascurata: in molti casi di dolore auricolare può essere utile considerare l'opportunità di rimuovere l'eventuale conflitto tra condilo mandibolare e l'orecchio, e in particolare fra il condilo e la tuba (quel tubicino che mette in comunicazione l'orecchio medio con il retrobocca), posto che nel cattivo funzionamento della tuba c'é la chiave interpretativa della maggior parte delle otiti, come anche della predisposizione di alcuni pazienti a soffrirne periodicamente.
Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione. Il dolore inspiegabile all’orecchio di questi sintomi è fra i più tipici.
Per questo le consiglio di consultare anche un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e di rapporti fra questa e l’orecchio: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità .
Le suggerirei anche di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri

http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1898-ceruminosi-tappo-cerume.html

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html

www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, deve clikkare su: "continua e apri il sito.."
[#2] dopo  
Utente 277XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera e grazie mille per la risposta. Darò un'occhiata ai link che mi ha passato e domani prenoterò anche una visita dal dentista-gnatologo. La terrò, se non è di eccessivo disturbo, aggiornato sulla mia situazione. Buona serata e ancora grazie per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
MI farà piacere avere sue notizie. Cordiali saluti.