Utente 351XXX
Salve, Ho 45 anni e 10 anni fa ho subito un intervento di sostituzione dell'aorta ascendente, presso il San Raffaele di Milano, a causa di un'aceurisma che aveva dilatato l'aorta fino a 70mm; sono portatore di valvola aortica bicuspide che all'epoca dell'intervento si è deciso di non sostituire, perchè sufficientemente funzionante. Da qualche tempo sto accusando dei dolori al tronco: braccia, spalle, petto; in particolare quando faccio attività, quali camminare a passo sostenuto o sforzi ripetuti. Dai controlli cardiologici, si è riscontratto un peggioramento della funzionalità cardiaca: ipertrofia concentrica del ventricolo; valvola aortica bicuspide con calcificazioni, stenosi con Grad medio 35mmHg, max 53mmHg. insufficiaemnza mitralica lieve. L' angiotac ha confermato la diagnosi. L'Eco da Sforzo ha dato la seguente conclusione: Miocardiopatia ipertrofia severa con severa patologia aortica e mitralica. il cardiologo che mi ha fatto l'eco da sforzo mi ha consiglaito di sottopormi al più presto alla sostituzione della valvola aortica e della tricuspide. Mi sembra una diagnosi molto più pessimistica rispetto alle altre. So di dovermi sottoporre alla sostituzione della valvola aortica e avrei optato per la biologica, anche se ho 45 anni. Adesso, però, sembrerebbe che anche la mitralica è da sostituire e la cosa mi fatto riconsiderare la scelta. Sono in provincia di Salerno, vorrei tornare al San Raffaele, per l'intervento, ma prefrirei evitare spostamenti lunghi, per me e i miei cari.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Penso che possa essere opportuno analizzare serenamente ed in modo più preciso i dati dell' ultimo ecocardiogramma da sforzo.

La sintomatologia che riferisce farebbe propendere per una valvulopatia aortica significativa.

Mi invii i dati dell'ecocardiogramma e si potrà in questo modo valutare la strategia terapeutica più indicata nel suo caso.


iaci.giuseppe@hsr.it