Utente 508XXX
Egregi dottori, stamattina ho fatto un ecocardiogramma con il seguente referto:
AORTA NEI LIMITI
ATRIO SINISTRO NEI LIMITI
VENTRICOLO SINISTRO NORMALE PER DIMENSIONI E CINETICA PARIETALE SEGMENTALE E GLOBALE (FE 60%, MAPSE 16 mm) E CON LIEVE IPERTROFIA CONCENTRICA ( SIVtd 14 mm).
SEZIONI DESTRE NEI LIMITI.
AL DOPPLER MINIMO RIGURGITO AORTICO.
PRESSIONE POLMONARE NEI LIMITI.
DISFUNZIONE DIASTOLICA CON PATTERN TRANSMITRALICO DI ALTERATO RILASCIAMENTO (DISFUNZIONE DIASTOLICA DI GRADO LIEVE).
CONCLUSIONI: CARDIOPATIA IPERTENSIVA.
Dovrò completare l'iter diagnostico con ECG e visita cardiologia il 7 ottobre.... Comunque 2 mesi fa ho fatto un ECG con risultati nella norma e un Holter delle 24 H con il seguente referto: FC MEDIA 71 BPM, MAX FC 112 BPM MIN FC 52 BPM. RITMO SINUSALE PER TUTTA LA DURATA DELLA REGISTRAZIONE, NON SI SONO EVIDENZIATE ARITMIE SALVO QUALCHE SPORADICA EXTRASISTOLE.
Sono in terapia antipertensiva con CARDURA da 4 mg la sera prima di andare a letto, CONGESCOR compresse da 1,25 mg una la mattina e una la sera. Inoltre soffro di allergia alle graminacee e alla paretaria che curo in questo periodo con CLARITYN cp una la mattina. Essendo affetto da reflusso gastroesofageo la mattina appena sveglio prendo una cps di PANTOPRAZOLO da 40 mg. La mia domanda è: può questa situazione essere causa di una continua sensazione di affanno e di facile affaticamento anche per sforzi minimi? Lo scorso anno ho fatto anche un test da sforzo negativo e una spirometria nella norma. Che accertamenti diagnostici dovrei effettuare per capire la causa di questo affanno? Mi scuso per la lunghezza del mio scritto e vi ringrazio per la cortese attenzione.
Saluti Angelo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Considerando gli esami che ha fatto direi che il suo unico problema è l'ipertensione arteriosa che sta curando con farmaci adeguati. Avendo fatto anche la spirometria non vedo altri motivi che possano giustificare la sua sintomatologia. Se non lo ha fatto faccia un controllo ematochimico generale compresi i principali ormoni ( tiroide etc) al fine di escludere problemi di natura endocrina
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 508XXX

Iscritto dal 2007
Egregio dott. Maccabelli, La ringrazio per la celere ed esauriente risposta. Seguirò il suo prezioso consiglio.
Saluti
Angelo.