Utente 548XXX
Gentile dottore,
Probabilmente nel periodo autunnale mi sottoporro' ad un intervento x poblemi venosi alle gambe. Il chirurgo che mi ha visitata mi ha spiegato che dovro' utilizzare delle calze elastiche.
Ne capisco la necessita' di utilizzo ma all'epoca della mia prima gravidanza, quando ho provato ad utilizzare calze elastiche, ho dovuto desistere dal gran fastidio ma soprattutto dal gran prurito. Non indosso neanche collant "normali" che gia' trovo insopportabili. Probabilmente e' il tipo di tessuto crearmi problemi..
Mi chiedevo se esistano presidi in cotone o se sia possibile utilizzare calze che arrivino a comprimere fino alla parta alta della coscia poiche' il prurito e' intenso nella zona inguinale e molto meno altrove. I monocollant da usare x entrambe le gambe sarebbero scomodi?
Per il momento sto uilizzando il daflon ma le gambe sono doloranti fin dal mattino. Ci sono altri farmaci che posso farmi prescrivere, eventualmente piu' efficaci? Grazie della gentile attenzione
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
negli ultimi anni l'industria del settore elastocompressione si è molto evoluta proponendo al mercato prodotti sempre più gradevoli sul piano estetico e molto meglio tollerati per quanto attiene l'indossabilità.
Esistono anche modelli in cotone elasticizzato e calze autoreggenti, ma sará compito del Suo specialista individuare il modello e il tipo per Lei più indicato e adatto alle Sue rsigenze, compatibilmente con la condizione clinica che ne richiede l'utilizzo.

Le accludo un link sull'argomento:

http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/198-calze-elastiche.html
[#2] dopo  
Utente 548XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta!
[#3] dopo  
Utente 548XXX

Iscritto dal 2008
Salve,
Ho effettuato da quattro giorni una flebectomia bilaterale. Dopo il primo giorno il bendaggio e' stato sostituito da una calza elastica con indicazione di tenere durante il giorno e togliere la notte. Assumo antibiotico ed eparina. Non mi sono stati messi punti. Fra 6 giorni avro' il controllo... nel frattempo avrei qualche domanda..
- come anticipatomi dal chirurgo mi si sono formate alcune "vesciche" (perdoni il termine) che pero' bruciano molto. Per poter indossare le calze ho messo dei cerotti traspiranti. E' corretto?
_ la sera quando tolgo le calze avverto formicolio pesantezza e dolore ad entrambe le gambe.. e' normale?
- purtroppo il meteo non aiuta per fare camminate.. se sto seduta in poltrona con le gambe ben sollevate va bene? La sera, prima di andare a dormire, puo' andar bene sistemarmi un po' in poltrona senza calze?
- lo chiedero' al medico, ma di norma in una flebectomia superficiale come la mia per quanto tempo devo portare le calze? Soffro per prurito e bruciore...
La ringrazio dell'attenzione...
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
poiché Lei manifesta l'intenzione, come è giusto, di richiedere conferme "al medico" (suppongo il Chirurgo che l'ha operata), non mi sembra corretto da parte nostra interferire riguardo queste informazioni.
Le confermo oltretutto che sarebbe suo obbligo fornirLe tutti i chiarimenti necessari.
Per altro per quanto attiene la formazione di "vesciche" che provocano bruciore, non siamo in grado di darLe suggerimenti poiché il fenomeno non fa parte della esperienza da noi verificata con questa procedura.