Utente 342XXX
Salve, già 6 anni fa mi ero accorto di un deficit di erezione e mi ero recato dall'andrologo il quale dopo una breve visita mi ha rassicurato che quanto gli avevo riferito era normale per la mia età. Ho cominciato a prendere piccole quantità di cialis (comprato in rete), una compressa presa a piccole dosi durava anche un mese e con mia moglie andava più che bene.
Dopo la nasciata dei figli, mia moglie si è un po' allontanata ed io ho preso il vizio di guardare film porno e di masturbarmi, il mio desiderio sessuale verso di lei andava scemando e l'abitudine a guardare film porno era ormai quotidiana.
Ho eseguito l'esame del testosterone ed il valore era quello di un 60enne (circa 6 non ricordo bene). Io e mia moglie ci siamo separati da pochi mesi. Ieri ho ceduto alla tentazione di andare con una prostituta, bella e fisico perfetto, ma dopo il rapporto orale l'erezione e venuta meno e non ho potuto avere un rapporto completo raggiungendo l'orgasmo solo con la masturbazione.
Alla mia età mi tormenta l'idea di essere diventato impotente e mi chiedo se il valore del testosterone può essere diminuito a causa degli scarsi rapporti sessuali e del continuo ricorso alla pornografia. Il senso di colpa che ho provato con la prostituta può avere avuto effetti così nefasti per la mia erezione?
Qualche volta la mattina mi sveglio col pene in erezione e questo mi fa pensare che a livello meccanico l'organo sessuale funzioni bene ma certe volte mi sembra di non averlo, è come intorpidito e in posizione di riposo è più piccolo di una volta.
Che posso fare?
L'idea che il problema possa ripresentarsi con una futura compagna frena qualsiasi desiderio di iniziare una nuova relazione, la mia autostima, forse anche per il matrimonio fallito, sta crollando. Non mi sento più un uomo con la "U" maiuscola.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il quadro clinico trasmesso evidenzia un notevole grado di instabilità che non vedrei legato ai livelli,normali,di testosterone plasmatico,bensì fortemente condizionato dalla pornodipendenza da web che,immagino,continui,dopo la separazione.Il test,parzialmente negativo,legato al rapporto mercenario,non può essere un campanello d'allarme significativo,in vista di una eventuale futura convivenza ma,a questo punto,un aggiornamento diagnostico,con la valutazione del comparto vascolare,credo sia necessario.Ne parli con lo specialista di riferimento che,probabilmente,considererà anche l'eventualità di consultare uno psicosessuologo.Cordialità.