Utente 758XXX
Salve ho 33 anni da 4 anni ho scoperto di essere intollerante al latte e da circa 2 anni di essere allergica al nickel,( non ho problemi cutanei ma soprattutto intestinali). Vorrei sapere se c'e un modo per vivere serene con questo problema. Non so come comportarmi visto che il nickel è dappertutto e dove no c'è il latte. Al momento del pasto cerco di mangiare in modo appropriato, ma quando non so cosa mangiare divento nervosa e ingurgito di tutto cosi poi sto male.Come devo comportarmi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
La risposta e' nella domanda: preso nota mentalmente di quali cibi e in quali quantita' le causano problemi, deve mangiare in modo appropriato riducendo l'apporto degli alimenti empiricamente meno tollerati.

Puo' anche provare a reintrodurre gradualmente il lattosio perche' la lattasi e' un enzima regolato a feedforward, piu' latte si mangia, piu' enzima si produce ad opera dell'orletto a spazzola. Se a un certo punto si smette di assumere latte, l'intestino smette di produrre lattasi, poi digerirlo diventa dura.

Ci sono anche credo in commercio capsule di lattasi esogena, non ho esperienza sul fatto che funzionino.

[#2] dopo  
Utente 758XXX

Iscritto dal 2008
grazie
[#3] dopo  
Utente 758XXX

Iscritto dal 2008
grazie so che ci sono dei vaccini sono efficaci