Utente 327XXX
Buonasera, da circa un anno assumo cialis all'occorrenza ed ha sempre funzionato perfettamente. tuttavia da un paio di mesi non funziona più come dovrebbe. l'erezione che ottengo è minima e riesco a malapena ad avere un rapporto. E' possibile che il farmaco non faccia più effetto?
Chiaramente tornerò dal mio Andrologo per valutare la situazione, ma mi piacerebbe farmi un'idea del possibile problema... secondo voi potrebbe prescrivermi un diverso farmaco con la stessa funzione? o semplicemente aumentare la dose?
vi ringrazio anticipatamente
M.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,alla sua età,in assenza di una convivenza,dubito che sia il tadalafil il pro erettile più indicato.Lo acquista in farmacia o sul web?Ne parli con l'andrlogo di riferimento.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
chieda al collega di porre diagnis di natura del suo problema: organico? psicogeno? ecc... . Una volta avuta la diagnopsi meglio curare la cosa dalle basi che con quel farmaco, almeno a mio parere. <Il tadalafil è solo sintomatico che cura il sintomo ma non la causa.
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Mi associo alla risposta dei colleghi medici


Già lo scorso anno, lei chiedeva lo stesso consulto e la diagnosi del suo andrologo era d.e. Con etiologia psicogena

http://www.medicitalia.it/consulti/Andrologia/385877/Il-medico-ha-ipotizzato-che-si-tratti

Lei è veramente tanto giovane, immaginare di vivere la vita sessuale con modalità zoppicanti per così tanto tempo, mi sembra una strada senza sbocco.
Le cause correlate al d.e. psicogeno, sono tante e tali da obbligare ad una diagnosi completa che tenga conto del suo funzionamento psichico, delle dinamiche della sua coppia, dei suoi meccanismi di difesa, delle sue abitudini sessuali, dell' educazione ricevuta, del suo curriculum erotico, della memoria storica della disfunzione e così via.....

La terapia non può essere " organo/ focalizzata", ma deve tenere presente la complessità e poliedricità della sfera sessuale.

Le pillole pro erettive, vanno sempre integrate all' interno di un protocollo più ampio.

Una scrupolosa diagnosi clinica inoltre, può quantizzare ed investigare gli "aspetti ansiogeni" sempre presenti nel disagio sessuale, comprendendo inoltre se sono " causa o effetto" della disfunzione.


Le allego delle letture ed un canale salute

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologic
http://www.medicitalia.it/minforma/Psicologia/1225/Deficit-erettile-un-