Utente 351XXX
Buongiorno,
scrivo per mia mamma che ha 68 anni (peso 87 Kg altezza 1,60) e da circa 10 gg. avverte oppressione al petto (soprattutto quando si agita o fa le scale) e negli ultimi giorni qualche difficoltà digestiva.
Lei da anni soffre di anaeurisma aortico (ha fatto l'ecg pochi giorni fa e nulla è cambiato da 2 anni fa - dilatazione 4 cm circa).
Ha fissato un appuntamento dal cardiologo che non avverrà prima di 2 settimane.
Sono preoccupata perchè mi sembrano tante e questi sintomi potrebbero non essere niente di grave ma anche precedere qualcosa di serio.
Ma l'alternativa qual è? Recarsi al pronto soccorso? Non è un peso così forte da giustificare una chiamata al 118.
E allora come agire?
Ringrazio per la risposta che vorrete darmi.
Saluti.
Silvia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Innanzitutto credo che sua mamma abbia fatto un ecocardiogramma e non un ECG (perchè le dimensioni dell'aorta non sono valutabili con l'ECG)....per il disturbo che ha non và sottovalutato perchè potrebbe dipendere da un problema coronarico, ma più che al pronto soccorso deve comunque recarsi da un cardiologo che probabilmente le prescriverà un test da sforzo....In attesa eviti quegli sforzi che le danno l'oppressione al petto.
Saluti cordiali