Utente 351XXX
Buon giorno,
Sono una donna di anni 41. Durante una visita dermatologica di controllo dei nevi, il medico si è casualmente imbattuto in un nodulo che ho da tantissimi anni sotto l'arcata plantare. Io non l'avevo mai preso in considerazione perché è praticamente stato sempre li da quando sono bambina e non mi ha mai dato fastidio poiché è proprio nell'arco dove non appoggio a terra il peso.
Ma al medico non è bastato spiegare questo e mi ha caldamente invitato a fare un'ecografia che ho subito eseguito con questo referto:
A 1/3 medio della regione volare-mediale si rileva la presenza di formazione solida ipoteco genia, di 7 per 4 mm, abbastanza omogenea, in sede sottocutanea, iuxtafasciale, a margini netti ed abbastanza regolali, moderatamente vascolarizzata. Non segni infiltrativi perifocali. Lieve flogosi cutanea a tale livello. Potrebbe trattarsi di granuloma o fibroma. È consigliabile nuovo controllo nel tempo.

Vorrei chiedere se un referto del genere può lasciarmi tranquilla visto che sono una persona molto ansiosa. Se c'è bisogno di controlli nel tempo non sarebbe meglio intervenire subito? Il medico che ha eseguito ll 'esame mi è sembrato tranquillo e mi ha sconsigliTo al momento di intervenire. Io mi fido di lui ma il pensiero comunque c'è. Grazie, Sarà.
[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La presenza di lunga durata del nodulo in forma e modalita'costanti, l'assenza di segni locali, l' ecografia descrittiva di una lesione circoscritta e non inflitrante e la valutazione clinica rassicurante del suo medico fanno pensare ad una formazione di tessuto infiammatorio o comunque a carattere benigno.
In relazione ai nei e al rischio di melanoma tenga conto che la sede piu'frequente e'il dorso del piede o il letto ungueale. In ogni caso tenga sotto controllo regolarmente il nodulo e in caso di dolore/tumefazione/arrossamento si faccia rivedere dal suo medico curante.
Cordialita'
Dr.A.Valassina
[#2] dopo  
Utente 351XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la sua cortese attenzione, mi ha rassicurata molto. Ora esporrò il referto eco grafico al dermatologo che mi aveva indirizzato verso l'ecografia per sentire anche il suo parere.
Ho un vago ricordo:è possibile che tale nodulo si sia formato per un microtrauma? Mi sembra che da bambina mi fossi punta con uno stecco di erba secca proprio in quel punto....
I noduli da traumi sono compatibili con un referto eco grafico come il mio?
È la loro benignità è duratura nel tempo ? Grazie ancora, Sara.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
E' possibile, ma da dimostrare...