Utente 332XXX
Gentilissimi medici buongiorno e grazie per l'assistenza.
Ho postato la mia richiesta nel reparto cardio sperando di non sbagliare.
Sono Andrea un ragazzo di 40 anni. Nelle settimane scorse ho postato un consulto con una serie di sintomi che pero' non hanno avuto nessuna risposta di uno specialista ma bensi' soltanto di una gentilissima psicologa.
Questa mattina invece volevo porre alla Vostra attenzione un serie di sintomi che poco fa mi hanno fatto spaventare un po' . Tutto e' cominciato in auto....ero accanto al guidatore e sentivo una strana sensazio e di formicolio generale e difficolta' a respirare per via del diaframma che mi sembrava bloccato. Appena arrivato a casa sono sceso immediatamente dall'auto ed ho cominciato a vedere scuro tutto attorno. Con questa sensazione sono arrivato a casa facendo le scale (solo due piani) e una volta a casa ho cominciaro a preparami un panino al pomodoro. Mentre ero intento a fare cio' avevo come delle sensazioni di svenimento con delle vampate di calore al viso come se il sangue fluisse in modo irregolare al viso...non so....
Ho mangiato il panino...poi tutto sembrava svanito. Ho misurato la pressione ed era 74-118
In seguito la situazione era piu' tranquilla ma an ora permane il fatto che quando mi alzo mi sento un po' strano...e se torno seduto immediatamente sento come comprimere la testa. Poi passa.
Mi scuso se sono stato un po' lungo nello scrivere ma l'ho fatto semplicemente per essere il piu' preciso possibile.
Questa sensazione infine devo dire che mi capita non sistematicamente ogni volta che mi alzo ma soltanto qualche volta. Ci sono settimane che non accade nulla, faccio sport, pesi, bici, corsa....poi avvolte invece mi capita. In ultimo per correttezza devo dire che l'ultimo ecocardiogramma fatto e' di 13 mesi fa e tutto era nella norma.
Cosa potrebbe essere? Cervicale? Cuore? Problema neurologico?
Sperando in una Vostra risposta colgo l'occasione per ringraziarVi e salutarVi per l'ottimo servizio.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei riporta che i sintomi li ha anche stando seduto (...."Tutto e' cominciato in auto....ero accanto al guidatore e sentivo una strana sensazio e di formicolio generale e difficolta' a respirare per via del diaframma che mi sembrava bloccato") e questo depone più per una crisi di panico che non per problemi differenti. E' forse per questo che alla sua domanda non hanno risposto "specialisti" e invece l'ha fatto una psicologa. Non è il suo cuore responsabile dei suoi sintomi. Per le altre supposizioni non mi esprimo non appartenendo alla mia branca di interesse.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta dottore. Sinceramente questa cosa dell'ansia e' gia' piu' di un medico che me la dice ....ed anche il mio medico di base l'altro giorno sinceramente. Ma sa com'e' ...in questi casi c'e' sempre un tendenza da parte mia a non voler accettare questa diagnosi ma piuttosto a cercare in altre patologie la causa dei miei sintomi. Mi ritrovo infatti qualche volta a navigare in internet inserendo come motore di ricerca ogni sintomo che sento. Perche' in fin dei conti non mi spiego come mai alle volte quando mi alzo mi si oscura la vista (per pochi secondi) mentre ci sono giorni, settimane, mesi...in cui questo non accade. E' forse a questo che si riferisce quando lei dice di non esprimersi in quanto questi miei sintomi non appartengono alla sua branca di interesse?
In ogni caso grazie davvero per la celere risposta.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Mi riferisco al fatto che da quello che riporta non è il cuore ad esserne responsabile ed essendo un cardiologo non posso, per correttezza, esprimere pareri su potenziali cause che non siano cardiache....
Guardi però che le sue parole "....in questi casi c'e' sempre un tendenza da parte mia a non voler accettare questa diagnosi....." e ancora "... Mi ritrovo infatti qualche volta a navigare in internet inserendo come motore di ricerca ogni sintomo che sento..." è tipico del soggetto affetto da nevrosi d'ansia.
Saluti