Utente 328XXX
Dopo una dieta "scellerata" e una attività fisica intensa, le labbra mi hanno iniziato a bruciare si sono screpolate e mi e' apparsa una cheilite angolare. Ho provato diversi tipi di fermenti lattici bufidus longum e breve, lattobacillus e lattoferrina. Ho assunto multivitaminici e minerali (ferro): al momento il problema sembra risolto, ma dopo giorni o settimane, mentre il problema alle labbra e' passato un taglietto mi e' rimasto. E' regredito anche per una decina di giorni dopo una profilassi antiallergica pre-operatoria (Ranidil, Deltacortene e Cerchio). Quello che non ha sortito nessun effetto e' una pomata a base di Mupirocina.
C'è la possibilità di debellare definitivamente tale disturbo?
Vi ringrazio anticipatamente e Vi invio cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
certamente con appropriate terapie, es topici locali(antimicotici, cicatrizzanti, la lesione potrà essere debellata, previo ovviamente visita che verifichi la presenza di fattori concomitanti predisponenti (protesi odontoiatriche, salivazione eccessiva , etc).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio sentitamente per il consiglio, nel frattempo, in attesa della visita, sto "testando" dei fermenti lattici probiotici... e per il momento funzionano... speriamo bene.
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, se il suo problema dovesse permanere nonostante le cure del caso, varrebbe forse la pena di prendere in considerazione una possibile causa predisponente spesso misconosciuta.
Una malocclusione dentaria, se presenta una anche lieve deviazione, può a volte provocare un atteggiamento asimmetrico di guance e labbra: queste ultime, in particolare, possono non combaciare perfettamente, e da un angolo della bocca può fuoriuscire un impercettibile gemizio di saliva, che va a irritare cronicamente la plica cutanea.
Lo stesso problema, può verificarsi bilateralmente nei casi di morso profondo.
Quest’ultimo quadro, come suggerito dal Dr.Griselli, può essere accentuato e tipico nei portatori di protesi totale (dentiera), o di protesi scheletrate rimovibili, quando l’abrasione o il riassorbimento delle creste ossee alveolari abbiano causato la diminuzione della "dimensione verticale" (l’abbassamento della masticazione) , ma può essere legato alla perdita o all'abrasione dei denti naturali o essere un quadro di malocclusione in un bambino o in una persona giovane .
Per questo le suggerirei di consultare anche un dentista-gnatologo: non tutti i dentisti amano coltivare questa sottospecialità
Cordiali saluti ed auguri
[#4] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per il consiglio, per il momento la cura di fermenti lattici sta funzionando. Non sottovaluto però la malocclusione che comunque e' presente nel mio caso...
Cordiali saluti.