Utente 348XXX
Buongiorno,mi presento,sono un ragazzo di 20 anni,studente universitario al secondo anno della facoltà di medicina,cercherò di essere quanto piu sintetico e coinciso possibile,illustrando in modo chiaro la mia problematica:tachicardia sinusale (frequenza 95-110) riscontrata dopo i pasti,soprattutto dopo colazione e dopo cena,motivo per la quale mi ha portato ad eseguire un ECG basale,un ECOcardio e un holter 24 h,in ciascun esame apparte una lieve tachicardia sinusale non vi erano particolari problematiche,anche nell'ECG il complesso QRS era nella norma,nell'holter 24h apparte 8 extrasistoli ventricolari,non vi erano sequenze di RUN,la frequenza media è di 86 bm e minima di 54 bm,la mia frequenza a riposo (a stomaco vuoto) è di 83-84 bm,la sintomatologia che accuso è evidente circa dopo 30 minuti dopo aver consumato il pasto,avverto una sensazione di lieve gonfiore allo stomaco e una fastidiosa tachicardia che poi va a diminuire man mano che la digestione fa il suo decorso,riporto il referto dell'ECOCARDIO eseguito poco fa :situs solitus.Levocardia.Concordanza AV e VA.Camere cardiache di normali dimensioni.Buona la cinesi biventricolare.Assenza di shunts extracardiaci.Aorta ed arteria polmonare di normale calibro con rami polmonari confluenti.Istmo aortico di normale morfologia e flussimetria.Pericardio indenne.Da come ho capito l'esame non rivela nulla di significativo,il motivo per cui ho anche chiesto un consulto e per sapere se vi è una connessione di aumento della frequenza cardiaca fisiologica dopo i pasti(so che comunque nella digestione lo stomaco richiede più "sangue" ed è costretto a sottrarlo da altri distretti,e il cuore lavora di più,ma secondo voi un aumento della frequenza da 80 a 110 ,quindi di circa 30 bm dopo i pasti è normale?potrei provare con dei procinetici per "svuotare" lo stomaco? grazie infinite in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi come cardiologo posso esprimermi solo per ciò che agttiene alla mia branca e quello che riporta non dipende dal cuore. La frequenza che riporta è tralaltro normale.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno Dottore la ricontatto in merito ad una situazione che mi è accaduta oggi e sono preoccupato,vengo subito al dunque:questa mattina mentre ero in auto mi è capitato di avvertire 2 o 3 extrasistoli ravvicinati e subito dopo un breve RUN un accelerazione del battito cardiaco veloce per 6 o 7 secondi al massimo,forse qualche secondo di meno comunque piu o meno è durato per qualche secondo,mi sono spaventato perchè codesto disturbo mi è capitato anche 6 mesi fa dopo la palestra,sempre con la stessa modalità,2 o 3 extrasistoli e poi un battito rapido per qualche secondo,ho effettuato tutte quelle indagini citate da me prima,ovver:ECG,holter24h(mostrava solo 8 extrasisoli ventricolari),ecocardio e test da sforzo tutti negativi,mi sono impaurito perchè su internet ho letto che si potrebbe trattare di TPSV,e anche se questo fenomeno a me dura poco sono preoccupato,ho sempre svolto arti marziali fin da piccolo e non è mai stato riscontrato nessun problema,possibile che a 20 anni potrei avere questi brevi RUN di tpsv? grazie in anticipo.