Utente 338XXX
Gent.mo dottore, vorrei una delucidazione riguardo agli esami eseguiti del tipo spermiogramma e spermiocoltura. E' da un anno che io e mia moglie proviamo ad avere figli ma senza esito, ieri ho ritirato gli esami dello spermiogramma e spermiocoltura e sono veramente abbattuto psicologicamente visto gli esiti. Da premettere che non fumo, non bevo e credo di avere uno stile di vita sano, tra l altro nessuna infezione però i risultati dicono: 17% forme mobili progressive (spematozoi) 10% forme mobili non progressive 73 % forme immobili. Nello sperimogramma 6% forme tipiche e 94% forme atipiche (classificazione di Kruger). Vitalità 51%. Sono veramente abbattuto perchè da come ho capito sono infertile. Per ora il medico analista mi ha indirizzato da un urologo per ecodoppler dei vasi spermatici e i dosaggi ormonali. Il problema che domani parto per le vacanze con tanta ansia per poi ritornare il 23. Gentilmente in base alla sua esperienza cosa mi può dire? Vorrei tra l altro sincerità. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,dagli scarni dati che ci trasmette,le posso dire che la possibilità di procreare é certa,mentre non è certo se ciò avverrà né quando.Dallo spermiogramma si può evincere solo una valutazione statistica non biologica del potenziale di fertilità di un maschio,che va correlata con il tempo da cui si cerca un figlio,con l'età della moglie,con la diagnosi ginecologica e,sopratutto,con la diagnosi andrologica.Contatti un esperto andrologo e,per aedo,si goda le vacanze.Cordialità.