Utente 351XXX
Salve a tutti. Espongo subito il mio problema, sono un amante della corsa e spesso percorro 5 km a giorni alterni. Un mese fa circa durante la corsa avvertii un leggero dolore alla caviglia ma senza eccessivo disturbo e proseguii nella corsa. Tornato a casa scoprii un gonfiore improvviso localizzato all'altezza della tibia; una sorta di "palla" che risultava essere più evidente quando facevo pressione col piede. A distanza di tempo è ancora presente questo gonfiore, ho effettuato un'ecografia ma risulta essere negativa, cosa può essere secondo voi?
Inizialmente mi era stato diagnosticato uno strappo, poi dopo l'esame si è pensato ad un trombo creatosi durante la corsa ma nonostante le cure a base di venoruton consigliatemi dal medico di famiglia non ho riscontrato miglioramenti. Al tatto non presenta dolore, è un fastidio localizzato soprattutto alla caviglia e al polpaccio. Vi ringrazio in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
È ovviamente impossibile fare ipotesi utili solo in base alla descrizione. Mi pare strano che a fronte di un gonfiore presente l'ecografia sia negativa: soprattutto se ci sono manovre che possono rendere più evidente il gonfiore, un'ecografia eseguita durante l'esecuzione della manovra avrebbe dovuto evidenziare qualcosa. Consulti un ortopedico che dopo averLa interrogata, ascoltata e visitata deciderà se sia indicata una RMN o una ecografia mirata, dopodiché stabilirà il da farsi.
Cordiali saluti.