Utente 352XXX
Salve, da un paio di mesi avverto un dolore al ginocchio dx nella parte interna all'altezza della rotula dopo circa 10 minuti di corsa (a freddo non sento nulla). Il problema l'ho avvertito la prima volta dopo aver corso per due giorni di seguito ad un ritmo piu' sostenuto del solito. Da allora l'ho tenuto a riposo e ho preso anti-infiammatori a piu' riprese ma tuttora avverto il fastidio.
Ho eseguito un RM che riporta:

Il legamento crociato anteriore si presenta modicamente iperintenso con presenza di sottile banda di iperintensita' in prossimita' della sua inserzione tibiale, dove e' presente anche modesta quota di versamento articolare.
In corrispondenza del corno ant del menisco laterale, ai modesti segni di degenerazione si associasfumata e sottile banda di iperintensita' di segnale da riferire in prima ipotesi a lesione su base degenerativa con i caratteri di stabilita'.
Nulla da segnalare a carico del menisco mediale.
Modesti segni di condropatia delle contrapposte superfici articolari femoro-tibiali, senza evidenti segni di sofferenza dell'osso sub condrale femoro-tibiale.
Modesti segni di condropatia femoro-rotulea e minima quota fluida in sede sovrarotulea.

Grazie in anticipo
Marco

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
E ' possibile che la sofferenza delle cartilagini dell'articolazione femoro-rotulea sia responsabile del disturbo, tuttavia per saperlo non è sufficiente leggere il referto, ma bisogna aver visto le immagini ma soprattutto averLa interrogata, ascoltata e visitata per capire bene le caratteristiche della sintomatologia e il tipo di segni clinici che emergono dall'esame clinico. Infatti la RMN non serve mai al paziente, che ovviamente non ha gli strumenti per utilizzarla, ma serve solo ed esclusivamente al medico che l'ha prescritta per confermare o escludere un'ipotesi diagnostica oppure per approfondire una diagnosi già fatta. Consulti un ortopedico esperto in chirurgia del ginocchio, che dopo averLa visitata e aver visto le immagini della RMN saprà darLe risposte più specifiche.
Cordiali saluti