Utente 352XXX
Buongiorno, sono un uomo di 39 anni, 1.78 x 71 kg, e vi volevo chiedere un'informazione.
Il giorno 2 luglio, giocando a calcetto, ho subito una distorsione alla caviglia dx. Al momento ho messo ghiaccio e sono tornato a casa e messo a riposo. Dopo due gg di riposo ghiaccio e creme, vedendo che oltre al gonfiore comparivano delle macchie scure sotto i malleoli, mi sono recato presso il pronto soccorso del Celio. Li mi hanno fatto delle lastre con la seguente diagnosi: "dai tre radiogrammi eseguiti non si rilevano lesioni osteotraumatiche recenti a carico dei segmenti ossei esaminati. Conservati i rapporti articolari"; quindi mi hanno mandato dall'ortopedico. Premetto che non avevo molto dolore a parte il gonfiore, e riuscivo a camminare abbastanza bene, sono andato in auto guidando io! L'ortopedico mi ha visitato con la seguente diagnosi: "COLLO PIEDE DESTRO: fresco, tumefatto, articolarità conservata, ecchimosi sottomalleolare, dolore sul leg. PAA", ANAMNESI: trauma distorsivo caviglia dx, attualmente limitazione algofunzionale con lieve versamento ecchimotico perimalleolare bilaterale. EOL CAVIGLIA: tumefazione algica perimalleolare dolente edolorabile alla digipressione rom nella norma. Concludendo nel farmi mettere un gambaletto in VTR da tenere x 20gg, di cui 10 senza carico e 10 con. Medicazione con Gladio e Pantorc al bisogno (mai presi x assenza di dolori significativi) e x i primi 10 gg Clexane 4000.
La mia domanda è, visto che non ho particolare dolore, che il gambaletto con questo caldo, mi crea obiettivamente dei grossi fastidi e problemi di movimento e nel dormire, nonché ora soffro di dolori alla schiena e al gluteo sx, sarebbe possibile sostituire tale gambaletto con un tutore appropriato? In considerazione delle controindicazioni dal grande fastidio che ho e per avere una maggiore facilità nel recupero funzionale? Quanto conta nel recupero e nella diagnosi l'aspetto psicologico del paziente?
Attendo una vostra risposta. Grazie mille.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
12% attualità
0% socialità
SILVI (TE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Per quello che si può evincere, ormai dovrebbe essere quasi il momento di rimuovere lo stivaletto, che avrebbe potuto sostituire (sempre se il suo ortopedico concorda ) con un tutore tipo walker . Potrebbe essere utile alla rimozione dello stivaletto invece un tutore bivalva, almeno per un mese per stabilizzare la caviglia dopo il trauma.
Cordiali saluti