Utente 229XXX
Salve, ho 34 anni e ho una prolasso mitralico con moderato rigurgito dalla nascita che tengo regolarmente controllato ogni 3 anni circa con eco e spesso ho fatto anche holter ed ecg poiche' mi da' spesso aritmie. Ultimamente piu' spesso durante la notte in posizione coricata sento che parte un'aritmia con diverse extrasistole ,a volte dura tutta la notte , non sono tanto i battiti " perduti" che mi danno fastidio ma piuttosto il fastidio che avverto a livello dello sterno che mi risponde dietro la schiena allo stesso livello , proprio quando avverto queste extrasistole, sembra un dolore puntorio che poi si propaga al petto, e poi rimane questo senso di fastidio, altre volte invece sempre in concomitanza con questi fenomeni di aritmia sembra che non riesca a fare il respiro lungo e mi viene come un nodino alla gola che permane comunque per poco tempo, voi cosa mi consigliate di fare? Anche in passato ho avuto di questi fenomeni e ho fatto tutti gli esami a parte l' ecg sotto sforzo che non mi è mai stato richiesto e non capisco il perche' , di solito non mi hanno mai risocntrato nulla di grave e al massimo prescritto un betabloccante , il problema e' che non vorrei avere qualcosa di piu' grave , magari alle coronarie visto che ho sempre questi dolorini sternali proprio in correlazione alle extrasistole.Sono preoccupata , a volte passo le notti in bianco a causa di questi fastidi, grazie mille, Elisa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per cio ' che concerne i dolori trafittivi non vedo motivo di preoccupazione, dal momento che il tipo e la durata dei dolori che lei descrive NON sono tipici per angina.
E' invece opportuno che lei programmi un Holter cardiaco delle 24 ore per valutare tipo e quantita' delle aritmie che lei lamenta
La prova da sforzo e' importante per valutare il comportamento delle extrasistoli sotto sforzo.
Ne parli con il suo Medico curante
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 229XXX

Iscritto dal 2011
Graazie Dott. Cecchini, ho fatto l'ecocardio di controllo ed il cardiologo mi ha confermato che il prolasso valvolare mitralico con rifurgito è rimasto invariato rispetto a 3 anni fa , di grado lieve 2/4 ,mentre senza neanche dirmi niente quando ho letto il referto a casa ho notato che c'era scritto anche un minimo rigurgito tricuspidale.... quindi ora ho tutte e due le valvole con il rigurgito?siamo a posto ! :(
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, tutti noi abbiamo dei minimi rigurgiti valvolari, tant è che essendo la normalita molto spesso non si citano neppure nella riposta.
A volte invece si segnalano per completezza.
Non vedo motivo di preoccupazione
Esegua un Holter è la prova da sforzo
Arrivederci