Utente 352XXX
Buongiorno.
A mio figlio di 3 mesi appena è stato diagnosticato un ascesso anale. Lui non sembra percepirne alcun fastidio e l'aspetto dell'ascesso è quello di una piccola pustola purulenta vicino all'ano. Il pediatra ci ha ordinato una crema (generico del Gentalyn Beta) per assorbire l'infezione e consigliato una visita da un chirurgo pediatrico. La prenotazione di una visita per un chirurgo pediatrico ci fa arrivare fino ai primi di Novembre quindi vi vorrei chiedere se è una cosa su cui possiamo aspettare tranquillamente fino a quel momento oppure sarebbe meglio accelerare le cose. Inoltre, è una cosa che può essere trattata senza intervento chirurgico ? Il mio bimbo ha solo 3 mesi e la cosa mi preoccupa alquanto.
Vi ringrazio infinitamente e vi porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
227872

Cancellato nel 2015
Gentile papà,
se il bambino ha soltanto quella piccola lesione che Lei descrive, senza gonfiore o arrossamento locale, è probabile che si tratti di una fistola anale, cioè di una comunicazione tra il retto e la cute perianale. In tal caso la crema locale non è di nessuna efficacia.
La fistola, che può essere la causa di un ascesso perianale, è considerata in genere un'indicazione al trattamento chirurgico, anche se recenti studi suggeriscono nelle forme asintomatiche un trattamento di attesa, per l'alta frequenza di guarigione spontanea.
In caso di ascesso, può essere indicata una terapia antibiotica per bocca associata all'incisione e al drenaggio dell'ascesso stesso.
Per concludere, se il bambino è asintomatico non vi è alcuna urgenza. Ritengo comunque opportuna una visita chirurgica pediatrica in tempi ragionevoli (10-15 giorni).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio professore.
In realtà ė come se fosse una vera e propria pustola con la punta bianca purulenta in zona perianale. Il pediatra lo ha descritto come "probabile ascesso perianale" e ci ha dato una terapia di clavulin antibiotico per 7 giorni. L'antibiotico lo ha terminato questa domenica e con grossa sorpresa sembrava che la pustola o ascesso si fosse completamente riassorbita. Invece oggi sembra che stia per ripresentarsi ossia si vede nella zona la puntina bianca di pus con cui un paio di mesi fa era comparsa. Visto che la visita pediatrica con i tempi ci fa andare a novembre siamo intenzionati ad andare tramite pronto soccorso per una visita da un chirurgo pediatra.
In quest'ottica, il possibile intervento in cosa consiste?? E' una cosa pericolosa o invasiva per il bambino considerando che ha appena tre mesi e mezzo??
Vi ringrazio infinitamente.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
227872

Cancellato nel 2015
Le confermo che, in base a quanto Lei descrive, si tratta con ogni probabilità di una fistola anale.
L'intervento, se ritenuto indicato, consiste nell'apertura del tragitto fistoloso, che viene lasciato guarire "per seconda intenzione": per intenderci, come se fosse una ferita aperta che non viene suturata.
L'intervento richiede l'anestesia generale ma è di breve durata e può essere effettuato tranquillamente anche nei primi mesi di vita.
Cordialmente