Utente 184XXX
Buongiorno dottore,
martedì 1 luglio mi è stato eseguito il laser Slt all'occhio sinistro. Si è decisa questa soluzione perchè sono in cura farmacologica per il glaucoma dal 2000 ma negli ultimi anni la IOP è risultata sempre tra i 20 e 23 mmHg con terapia massimale (Combigan x 2 + Lumigan o Travatan x 1). Il visus corretto con lente è di 10 decimi, il campo visivo per ora mantenuto e Oct borderline. Sono praticamente monocola (occhio destro ipovedente dalla nascita con trabeculectomia eseguita nel 2011 a seguito della quale ho perso quel poco di campo visivo che avevo, anche se la IOP è ora intorno ai 14/15 mmHg).
Il giorno successivo all'intervento laser ho avuto un rialzo pressorio importante (43 mmHg) che mi ha provocato un edema alla cornea con conseguente calo importante della vista. Trattata con Diamox e Luxazone (+ mia terapia antiglaucoma) la IOP è scesa ma proseguendo la terapia con Luxazone x 6 per 5 giorni la IOP è risalita a 28 mmHg. Sospeso il Luxazone, sostituito da Voltaren Ofta dapprima la IOP è scesa a 19, ma poi è risalita gradualmente fino ai 26 mmHg odierni. Ora prescritto nuovamente 1/2 Diamox al giorno e Voltaren Ofta x 3 perchè sospetta trabeculite. A questo punto sono esasperata e molto preoccupata e la mia domanda è la seguente: si tratta di una complicanza grave con la conseguente mancanza di efficacia del trattamento laser o posso prevedere che si possa risolvere a breve, considerando che sono già trascorsi 10 giorni dall'intervento? Documentandomi su questo tipo di laser mi ero tranquillizzata proprio perchè non erano previste complicazioni gravi...
Sperando di essere stata chiara ringrazio di cuore in anticipo per la Sua gentile risposta.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gent.ma,
il trattamento con laser SLT provoca volontariamente una infiammazione per attirare delle particolari cellule del nostro organismo a ripulire il trasecolato.
Solitamente non vi sono grossi effetti collaterali, ma vi é infiammazione.
Nel suo caso, probabilmente, l'infiammazione provocata é stata eccessive, ma dovrebbe rientrare.
Il laser SLT, nel suo caso, poteva essere una corretta scelta terapeutica, anche se si é dimostrato che questo laser funziona meglio se viene eseguito come terapia iniziale, prima di somministrare qualsiasi collirio.
Credo che a questo punto sia corretto effettuare un intervento chirurgico con una valvola che permetta un maggior deflusso dell'umore acqueo per abbassare la pressione oculare

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dottore per la Sua gentile risposta.

Sono comunque molto spaventata all'idea di affrontare un intervento chirurgico considerando sia la mia situazione di monocola, sia le esperienze avute a seguito della trab nell'occhio dx e del laser in quello sinistro.
Il Suo collega che mi ha praticato il laser dice che l'effetto definitivo di quest'ultimo si ha non prima di 30-40 giorni..ma in caso negativo mi ha accennato eventualmente ad un possibile intervento meno invasivo cioè la canaloplastica..
Altra mia domanda: questa pressione ora con valori superiori anche a prima del trattamento non potrebbe essere ancora causata dall'instillazione pesante di cortisone?? (mia sottile speranza!!)
La ringrazio nuovamente e Le auguro una buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Non avendola visitata non posso andare nello specifico, potrebbe come no.

Cordialmente