Utente 352XXX
Salve a tutti.
Ho 21 anni e ho una disfunzione erettile, ovvero la perdita dell'erezione durante il rapporto.
Attualmente sono insieme a una ragazza da 7 mesi, ho sempre avuto qualche problema a mantenere l'erezione ma ultimamente la cosa sta diventando insopportabile per entrambi, soprattutto per la mia ragazza che si sta stancando poichè crede che sia dovuto a uno scarso interesse o attrazione verso di lei, cosa assolutamente falsa ma non riesco a convincerla del contrario. Il fatto che si arrabbi e mi "sminuisca" credo che psicologicamente non sia di aiuto.
Ora io non voglio che questa cosa sia causa di una nostra rottura, ma non so cosa fare, appena iniziamo il rapporto io provo a stare tranquillo ma subito mi viene da pensare "speriamo non succeda di nuovo".
Premetto che da mesi non ho più erezioni mattutine e ho abusato di sostanze stupefacenti, alcool e sigarette per anni, e in seguito a una pericardite acuta con forti crisi d'ansia anche di ansiolitici (xanax), vorrei sapere se queste sono la causa della difficoltà a mantenere l'erezione.
Ho veramente bisogno di aiuto perchè questa cosa sta iniziando a logorarmi dentro e ho il terrore che continuando sia causa di rottura con la partner attuale.
Grazie in anticipo per la Vs. Attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,alla sua età,la disfunzione erettile,sintoma e non malattia,riconosce, spesso,una genesi legata ad uno stile di vita scorretto (alcol,fumo,droga etc.) che,a differenza degli eventuali stati patologici, spesso cronici,si può risolvere cambiando abitudini.Le erezioni spontanee,diurne o notturne,nel suo caso non hanno alcun valore diagnostico e prognostico,così come,inevitabili e scontati sono gli aspetti psicologici relativi al disagio sessuale.Contatti uno specialista reale per prendere coscienza dello stato attuale e della proiezione futura del suo stato.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 352XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dr. Izzo , ho prenotato una visita dall'andrologo, faró sapere i risultati