abuso  
 
Utente 348XXX
Buonasera e grazie per l'attenzione sono un ragazzo di 20 anni,e vorrei esporre una mia situazione che mi desta preoccupazioni,espongo gli esami effettuati e la sintomatologia:
Per motivi di controllo ho eseguito:
ECG basale ed ECOcardio,usciti nella norma,la frequenza nell'ECG era lievemente accelerata (94 bm) ma secondo il medico non destava preoccupazioni e per scrupolo mi ha applicato un holter(lamentavo tachicardia dopo i pasti)
nell'holter si è registrata una frequenza media di 87 bm,massima 134bm(ho salito un terzo piano a piedi) e minima 55 bm,8 extrasistoli ventricolari in 24h
ho eseguito anche un test da sforzo cicloergometrico,partendo con una frequenza di 90 bm e PA 130\80 e arrivando a 184 bm PA 180\90 assenza di aritmia e buon recupero fisiologico
-tutti questi esami li ho eseguiti 3 mesi fa
il disturbo che lamento e che si sta facendo piu "sentire" lo avverto da qualche mese,ossia avverto dei fastidiosi extrasistoli(battito mancato) a volte li sento anche per alcuni minuti soltanto in determinate situazioni che richiedono stress emotivi e ansia,ovvero li avverto quando ho un rapporto sessuale,quando sto in ansia per un esame,e in ogni circostanza ansiosa anche a frequenze sui 120-130 bm,codesti extrasistoli premetto che li avverto solo ed esclusivamente in queste circostanze,sono inesistenti invece durante sforzi fisici,ad esempio attività aerobica e ginnastica,secondo il vostro parere vi è una correlazione tra stress emozionali,ansia ed extrasistoli?non so magari in queste circostanze si liberano piu catecolamine..possono degernerare in aritmie piu pericolose questi extrasistoli in queste circostanze?
mi scuso per le eccessive domande ma sono preoccupato,grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
comprendo le sue paure, ma sinceramente non sono giustificate. E' bene sapere che una percentaule elevata della popolazione sana le presenta, anche se non tutti le avvertono e chi come lei le sente presenta solo un problema di tolleranza soggettiva, ma non corre alcun rischio. Per cercare di ridurle eviti le situazioni stressanti dal punto di vista psico-fisico, il caffè e il thè in eccesso nonchè tutte le sostanze eccitanti in genere, l'abuso di cioccolato e l'uso di bevande gasate e il fumo (se fuma).
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Capisco Dottore,ho effettuato anche gli esami tiroidei (TSH,ft3,ft4) usciti nella norma,quindi mi conferma che ce una correlazione tra stress emotivi ed extrasistoli?ad esempio l'altro giorno prima di avere un rapporto con una ragazza,ho avvertito una scarica di extrasistoli per qualche minuto perciò mi sono preoccupato moltissimo,grazie ancora per la disponibilità e la gentilezza.