Utente 249XXX
Salve, apprezzo tantissimo tutti i dottori che si prestano a questo sito. Ho 20 anni e mi è capitato mentre davo un esame universitario di avere dei battiti così veloci e così forti fino a sentirli in testa e in ogni parte del mio corpo e i battiti erano così forti che ogni battito mi scuoteva tutto il corpo. Nel frattempo avevo senso di svenimento e di estraniamento completo. Dopo avere terminato l'esame ho continuato ad avere dai 100 battiti in sù anche fino a 180 con relativo senso di vertigine. In più, oltre al battito forte e veloce di tanto in tanto avevo un "salto" al cuore...cioè come un battito strozzato che poi arriva in gola. Mi sono recato in ps perché avevo questi battiti accelerati da più di 6 ore e non ce la facevo più soprattutto con i capogiri. Dall'ecg è emersa solo tachicardia. Dopo sono stato meglio ma il cuore ha continuato a "saltarmi" anche in stato di riposo. Quest'episodio è da collocare in un contesto più ampio infatti ho notato un radicale cambiamento nel mio corpo da un giorno all'altro. L'anno scorso ho avuto l'esame di maturità bevevo caffè te e non avevo alcun tipo di problema. All'improvviso da un giorno all'altro non posso più bere caffè o te perché mi creano malessere ed ogni minima emozione, soprattutto ansia, la vivo amplificata cioè anche la minima ansia mi fa battere il cuore ma forte, ma di un forte mai provato...esplosivo con i relativi capogiri. Scusate se mi sono dilungato, spero che qualche anima pia si appresti a darmi delle spiegazioni perché ne cerco di tante anche da diversi specialisti ma il problema sembra non risolversi. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
tutto fà pensare che lei sia particolarmente emotivo e che il suo cuore dia solo risposte secondarie a questa sua condizione. Non è sul cuore, quindi, che a mio giudizio deve focalizzare la sua attenzione, ma su un "assetto" psicologico che richiede autocontrollo e nel caso non dovesse riuscire ad ottenerlo da solo, le consiglio di affidarsi ad uno psicologo.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la sua pronta risposta. Buona giornata.
[#3] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Visto che è stato così gentile vorrei chiederle se può influire sul fatto che io abbia sempre giramenti di testa in questi giorni il fatto che ho una pressione che oscilla tra 100 e 105 come massima e 50 e 65 come minima con battiti che raggiungono anche i 50-52 al minuto. Grazie ancora.
[#4] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Con le temperature estive la pressione arteriosa tende a scendere e i suoi sintomi possono dipendere dall'ipotensione, ma è tutto fisiologico......
saluti